Home Buone Notizie Ecomeloni e api da fiume da Oscar Green

Ecomeloni e api da fiume da Oscar Green

135
0
CONDIVIDI
la foto di Lorenzo Pezzali e Stafano Trivini è tratta da gazzettadimantova.it

Ci sono anche due mantovani tra i premiati agli Oscar Green Lombardia 2019, i premi all’innovazione giovane in agricoltura consegnati dalla Coldiretti regionale a Milano.

Il miele delle isole del Po di Stefano Trivini (Azienda agricola Trivini Stefano di Cavriana). Secondo lo scrittore latino Plinio il Vecchio nell’antichità, in territorio mantovano, gli alveari venivano spostati lungo il fiume Po, per mettere a disposizione delle api la varietà di frutti e fiori tipica del luogo. Affascinato e ispirato dal racconto, Stefano Trivini di Cavriana ha deciso di recuperare questa pratica e ogni anno, da luglio a settembre, porta le sue 300 arnie dall’azienda di Cavriana alle isole del Po tra i comuni di Melara e di Suzzara. Una scelta che permette alle api di lavorare in un ambiente incontaminato e ricco di biodiversità vegetale, grazie al quale producono un miele millefiori che Stefano vende direttamente al consumatore. Al termine dell’estate le api vengono riportate in azienda per evitare che vengano travolte dalle piene autunnali del grande fiume. Stefano ha fondato la sua azienda nel 2015 dopo aver conseguito una laurea in agraria all’Università di Milano.

Il melone a residuo zero di Lorenzo Pezzali (Azienda agricola Pezzali Lorenzo, Viadana). Per rispondere alle richieste dei consumatori, sempre più alla ricerca di prodotti tracciati e sicuri, Lorenzo Pezzali ha avviato una sperimentazione quinquennale con un marchio della grande distribuzione per rifornire i punti vendita con meloni a residuo zero. Attraverso una coltivazione bilanciata e controllata, che sfrutta tecniche culturali innovative, nascono i meloni a residuo zero di Lorenzo che sono sottoposti ad analisi per certificare l’assenza nel prodotto finale di sostanze chimiche. Arrivato al secondo anno di sperimentazione, attualmente Lorenzo coltiva con questo metodo circa 7 ettari di terreni dell’azienda ortofrutticola di famiglia dove lavora da sei anni, dopo una carriera come tecnico del mondo dello spettacolo.