secca del po 2017 - francesco nigro

Nella tabella sono indicati: la stazione di rilevamento e l’Ente che effettua il rilevamento. Segue il valore dello zero idrometrico relativo alla stazione di riferimento. Seguono poi i tre valori (soglia di massima attenzione, soglia massima di preallarme e soglia massima di allarme) dei livelli di attenzione. La quinta colonna esprime il valore dell’ultimo rilevamento,

palazzolo sull'oglio

Non solo sversamenti: nelle acque del fiume Oglio scorrono anche altre criticità. A lanciare l’allarme sono i pescatori della Bassa che, in una lettera indirizzata alla Polizia provinciale e alle Guardie ecologiche volontarie, hanno evidenziato i parecchi problemi che da qualche tempo attanagliano il corso idrico. «Nel periodo estivo – si legge nel documento –

paolo sottocorona, cofee break

Il capitano Sottocorona in guerra col meteoterrorismo. “I 50 gradi percepiti sono una sciocchezza colossale, che serve solo a spaventare le persone e incassare clic, vendere copie, fare ascolti. Fare previsioni oltre i 7 giorni non ha senso”. E il meteorologo de La7 spiega pure il riscaldamento globale. Che non funziona come pensate. Pubblichiamo l’inizio

risorse idriche

Comunicato stampa – Modena, 1 Agosto 2017 –  Il Consorzio della Bonifica Burana sta facendo “i salti mortali” per raggiungere, attraverso le derivazioni idriche dai fiumi appenninici (Secchia e Panaro) e dal Po, tutti gli utenti e soddisfare così le esigenze dell’agricoltura. Per il territorio di Ravarino, ad oggi la zona più critica per carenza di

Without smell

Con il caldo torrido di questi giorni l’inquinamento da ozono ha raggiunto livelli altissimi in tutto il Piemonte. Secondo i dati dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale aggiornati a fine luglio il valore obiettivo annuale nel 2017, pari a 120 µg/m3 calcolato come media massima delle 8 ore consecutive da non superare più di 25 volte

siccità e caldo

Di Enrico Ottolini,  Delegato Emilia-Romagna WWF Italia Come preannunciato dai climatologi il riscaldamento globale fa sentire i suoi effetti anche in Emilia-Romagna. Non si tratta di un’emergenza temporanea, ma di una situazione che è destinata a diventare la normalità nei prossimi decenni. L’atlante climatico dell’Emilia-Romagna, pubblicato dal Servizio Idro-Meteo-Clima di ARPAER, evidenzia negli ultimi 25

risalita cuneo salino

Nota di Arpae Emilia-Romagna  – L’Osservatorio Permanente sugli utilizzi idrici in atto nel Distretto Idrografico del fiume Po, di cui anche Arpae Emilia-Romagna fa parte, segue costantemente la situazione e raccoglie in maniera unitaria le informazioni relative agli scenari climatici e idrologici e quelle relative al monitoraggio delle disponibilità e dei consumi idrici. In questo

murazzi tristi

“La Città di Torino auspica la piena e pronta riapertura dei Murazzi del Po: contiamo sulla possibilità di aprire i locali per la prossima primavera”. Lo ha detto il vicesindaco Guido Montanari nel corso della riunione congiunta di I, II e VI commissione per l’audizione dell’Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po, con l’intervento del

Tagged under: ,
????????????????????????????????????

Nella tabella sono indicati: la stazione di rilevamento e l’Ente che effettua il rilevamento. Segue il valore dello zero idrometrico relativo alla stazione di riferimento. Seguono poi i tre valori (soglia di massima attenzione, soglia massima di preallarme e soglia massima di allarme) dei livelli di attenzione. La quinta colonna esprime il valore dell’ultimo rilevamento,

la sorgente del po

Si è tenuta nei giorni scorsi a Polesine Parmense la riunione di insediamento della Consulta interregionale per la pesca nel fiume Po per la gestione della pesca e del patrimonio ittico costituita dalle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Piemonte, nonché dall’Autorità di Bacino del fiume Po. Per molti versi è stato un appuntamento storico perché,

TOP