carcassa di pecora nel Po

Nelle acque del Po, sia in quelle superficiali che sotterranee, sono ancora presenti pesticidi come l’atrazina, simazina e alaclor. A suonare l’allarme è l’Ispra che, dopo un monitoraggio iniziato nel 2003, ha pubblicato il report “Sostenibilità ambientale dell’uso dei pesticidi – il Bacino del Po” (scarica qui il report completo). L’atrazina, ad esempio, bandita da

Mal'aria_media PM10

A Torino la centralina Arpa che ha fatto registrare a gennaio le peggiori prestazioni per le PM10 è Grassi, all’incrocio tra via Reiss Romoli e via Veronese, con 26 superamenti giornalieri, consumando così in appena un mese i due terzi del “bonus annuale” di 35 giornate previsto per legge. Allarmanti anche il valore medio di

raffineria eni in fiamme

A due mesi di distanza dall’esplosione nella raffineria di Sannazzaro de’ Burgondi l’impianto – uno dei più grandi d’Italia – torna a fare paura. Questa mattina, domenica, verso le 8,30, un altro boato ha svegliato il Comune e ha fatto scattare l’allarme. Probabilmente a causa del mal funzionamento dell’impianto si è scatenato un nuovo incendio

secca del po - immagine di repertorio

Coldiretti, 2 febbraio 2016 – Oltre un miliardo di euro. A tanto ammonterebbe il costo per effetto della siccità di queste settimane che, a parere della Coldiretti, colpirà soprattutto il Made in Italy agroalimentare. I coltivatori temono infatti il ripetersi del disastro del 2007 quando ad un inverno siccitoso è seguito un pesante crollo dei

dune di sabbia sul po

REVERE. Se non fosse per l’odore del sale, che non c’è… sembrerebbe di essere al mare. Un mare d’inverno, pulito e trasparente, la sabbia non smossa, la spiaggia bianca, le dune. Invece no. Non è il mare. È un paesaggio molto più nostrano: il Po in secca profonda. Dune alte un paio di metri, sterpi

ponte-castiglione-torinese

Il ponte sul Po, che collega Castiglione Torinese a Settimo Torinese, è stato chiuso al traffico a partire da ieri mattina, mercoledì 28 dicembre. La Città metropolitana di Torino ha infatti emesso un’ordinanza con cui dispone la chiusura al transito dal Km. 1+300 al Km. 1+500 (Ponte sul fiume Po) della Sp 92 di “Castiglione”

ponte-della-gerola

SANNAZZARO. Guai senza fine al ponte della Gerola che resta chiuso al traffico a tempo indeterminato. L’attenzione era puntata sul pilone numero 7 minato dalla corrente del Po che scava il letto del fiume, il nuovo allarme arriva invece dal pilone numero 5: il basamento si è spostato rispetto alla struttura portante e non è

raffineria-eni-in-fiamme

Un’esplosione, seguita da un vastissimo incendio tuttora in corso, si è verificata oggi alle 15,40 alla raffineria Eni di Sannazzaro de’ Burgondi, a pochi chilometri dal Po in provincia di Pavia, nella zona denominata Cantiere Est, la parte più recente dell’impianto petrolchimico, uno dei più grandi d’Italia. L’assessore alla Protezione Civile, Roberto Fuggini, ha spiegato

valentina-e-valentino

I due battelli per la navigazione turistica del Po sono stati trascinati via dalla forza del fiume, che ha rotto i loro ormeggi, e si sono incastrati sotto le arcate del ponte della Gran Madre, in centro città. Valentina II e Valentino II sono lunghi mt 20 e larghi 5,10, interamente climatizzati sono dotati di

allerta-meteo1

Il Po è uscito dagli argini a Torino nella zona dei Murazzi nel centro cittadino. Lo conferma la Protezione Civile. Anche in altri punti il livello del fiume è sotto osservazione per il rischio di esondazioni. La sindaca Chiara Appendino ha firmato un’ordinanza che vieta il transito di veicoli e pedoni e la sosta. Accesso

TOP