albarella

Sarà Albarella, isola situata nella laguna a sud di Venezia, l’incantevole cornice della sesta edizione del Premio Internazionale di Arti letterarie Thesaurus, organizzato dal Cenacolo letterario Internazionale AltreVoci. Anno dopo anno diventa sempre più arduo il compito svolto dalla giuria per identificare, tra le centinaia e centinaia di opere ricevute, tra poesie, novelle e racconti,

i candidi del po

Gualtieri. Con la quarta edizione della rassegna “I naïfs del Po” – l’inaugurazione della mostra è in programma in Sala Falegnami alle 15 del 30 settembre, per proseguire sino al 29 ottobre – prende l’avvio la lunga “cavalcata” d’iniziative con al centro la pittura “candida”. Quest’anno, infatti, s’intrecciano a Palazzo Bentivoglio sia l’ormai consolidato appuntamento

Botte Villoresi, il volume

Il volume “Botte Villoresi, Una straordinaria opera idraulica sottopassante il fiume Secchia” (248 pagine b/n e con illustrazioni a colori) ripercorre l’eccezionale ingegno messo in campo da Luigi Villoresi, direttore del Consorzio di Bonifica Agro Mantovano nei primi anni del Novecento, per progettare e realizzare tre straordinari manufatti ancora attivi. “La botte Villoresi – spiegano

FelonicaInCucina

Felonica, terra di confine tra Lombardia, Emilia e Veneto, è anche terra di notevole cultura culinaria. Cultura in cucina che ad oggi non era racchiusa in un unico volume, ma che da oggi ha un suo proprio ricettario, che racchiude le specialità tipiche del suo Comune e dell’interno territorio tra il basso mantovano e l’alto

il po ricorda

Sulle rive del Grande Fiume torna IL PO RICORDA, il festival di Arti e Pensieri che da cinque anni promuove forme di fruizione attiva del paesaggio fluviale allo scopo di rilanciare la centralità del Po nella vita della città. L’intento è di ricreare l’abitudine a frequentare il fiume, nonchè riscoprire il senso di un luogo che si trova ai

podissea

di Stefano Rossini Abbiamo conosciuto Stefano a una presentazione libraria a Rimini. Abbiamo letto POdissea e l’abbiamo invitato a cena. Già al secondo bicchiere di frizzantino ci siamo accorti che è un vero Gaffista (anche se ancora sta lavorando sulla sua formazione).Dopo l’ennesimo tagliolino allo  scoglio gli abbiamo chiesto di raccontarci il suo romanzo e

Gian Antonio Cibotto - foto giornalistitalia.it

Nato a Rovigo l’8 maggio 1925, laureato in giurisprudenza, era giornalista professionista iscritto all’Ordine del Veneto dal 1 luglio 1950. Ha lavorato per Il Resto del Carlino, Il Giornale d’Italia, Il Gazzettino e La Fiera Letteraria. E’ morto sabato, poco dopo le 14, nella sua villa di viale Trieste, a Rovigo, dopo che da alcuni giorni

la marianèna

“Sembrava il treno anch’esso un mito di progresso” La Marianèna, storia della ferrovia Modena – Ferrara. E’ questo il titolo (tratto dalla canzone Il Treno cantata da Francesco Guccini) di un nuovo libro curato dal Centro Studi Storici Nonantolani e stampato da Piero Guerzoni delle edizioni Il Fiorino di Modena. La pubblicazione racconta, a cent’anni

Le tavolate della festa

E’ stata una serata entusiasmante e commovente allo stesso tempo quella di venerdì 16  giugno a  Praticello; quasi 500 persone in piazza per cenare insieme, per ascoltare della buona musica, per assistere agli spettacoli di giocolerìa, ma soprattutto per  dare il proprio contributo ad una causa importante: raccogliere dei fondi a favore dei servizi educativi

Festival del Pensiero Ribelle

L’idea di “liberare” il Pensiero ribelle era nata, nel 2016, nell’ambito del tradizionale Ri-party di Roccabianca con una giornata di incontri e dibattiti. Un anno dopo, ben tre Comuni parmensi, ovvero Sissa-Trecasali, Polesine-Zibello e Roccabianca, hanno deciso di dare vita alla prima edizione del Festival del Pensiero Ribelle, che si svolgerà nei giorni 9 –

TOP