il naufragio di Valentina e Valentino

Quasi ciclicamente si ripropone il tema della navigazione fluviale del tratto torinese del fiume Po, con sortite talvolta estemporanee. Negli ultimi vent’anni si sono succedute diverse proposte, e l’ultima, che prevede la circolazione di imbarcazioni elettriche a libera fruizione, è apparsa ai primi di dicembre, per iniziativa di due Assessori della Regione Piemonte, non è

All Rights Reserved (c) Adriana Tuzzo 2012

Procede a velocità ancor più lenta della corrente del Po in una giornata di magra, il progetto Idrovia Ferrarese, che dovrebbe sbloccare una delle più importanti infrastrutture a servizio dell’apparato produttivo padano e dei porti Adriatici. In questi giorni sono partiti alcuni cantieri in calendario da anni sul nodo-chiave della rete, cioè il passaggio di

il grande fiume al tramonto, foto di Claudio Cabrini

24 novembre 2017 – Comunicato Stampa –  Si è tenuto ieri, giovedì 23 novembre, a Bruxelles, presso la Delegazione della Regione Emilia-Romagna, il workshop “Presente e futuro del Sistema idroviario del nord Italia” , promosso dalle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto in collaborazione con i Partners del progetto INIWAS (Improvement of Northern Italy Waterway System

Torino il fiume po

I sottoscrittori del Manifesto per il Po indicono una conferenza per illustrare contenuti e obiettivi del Manifesto con una breve cronistoria della sua formazione, sottoscrizione e diffusione, per richiamare aspetti salienti e criticità inerenti lo stato del territorio e le attuali strutture di governo del Po, per avanzare richieste e proposte per l’attività delle istituzioni

occhiobello, motonave in navigazione

Il Comune di Occhiobello, che ha partecipato al bando ‘Via verde del Po’, riceverà 100mila euro per percorsi e un attracco fluviale sulla sinistra Po. Il programma di sviluppo rurale punta a sostenere infrastrutture su piccola scala, migliorare la mobilità ciclabile e ampliare l’offerta turistica dell’area fluviale fino al Delta. Nella zona golenale di Occhiobello

progetto nuova conca isola serafini - provincia di piacenza

Monticelli – Alla fine del mese le prime imbarcazioni transiteranno attraverso le porte vinciane della nuova conca di navigazione a Isola Serafini: i lavori procedono a pieno ritmo ed è iniziata una delle fasi più ‘spettacolari’ del cantiere, ovvero la distruzione dell’argine che separa il corso del fiume Po dal nuovo canale. Grazie alle ruspe è

in navigazione sul po

Assonautica di Venezia in collaborazione con la Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, Confcommercio e la rete di armatori MetroPo ha organizzato a Venezia  per venerdì 20 e sabato 21 ottobre 2017due giornate di studio, di confronto e di proposta per favorire lo sviluppo del distretto fluviale del Po promuovendo la navigabilità interna del

partenza da Mantova, foto di alessandra trazzi

Dopo tre giorni di navigazione sul Grande Fiume, sono tutti qui in darsena a Ferrara. E stanno tutti bene! In questa discesa, partita con tante nuvole e arrivata sotto il sole, tanta gente si è conosciuta, ha vissuto insieme e, soprattutto, ha riscoperto il lento ritmo del viaggio sul fiume. Perchè, come dicono i Gaffisti,

discesa a remi mantova ferrara

L’1-2-3 settembre 2017 si svolgerà la “Prima discesa a remi non competitiva da Mantova a Ferrara”. L’evento è promosso dal Consorzio Oltrepò Mantovano, dal Comune di Mantova, dal Comune di Ferrara e dalle associazioni canoistiche delle province di Mantova e Ferrara ha una valenza di promozione del territorio, della natura e dello sport per il

ICE-CAT61-3

Trasportato via terra da Salvirola, dove è stato costruito nei cantieri ICE Yachts, al porto di Cremona, il grande catamarano era pronto per raggiungere l’Adriatico navigando il Po in favore di corrente. Anche il nostro giornale, riprendendo le notizie della scorsa settimana, aveva dato per scontato il viaggio “della più grande barca a vela che

TOP