un po di partecipazione

Invito al convegno organizzato nell’ambito del Progetto Educazione all’Ecosistema del fiume Po, che si terrà il 6 dicembre presso il Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara. L’iscrizione è gratuita e obbligatoria. Si segnalano, tra gli altri, a partire dalle 9.30 gli interventi di Caterina Ferri (Assessore all’Ambiente del Comune di Ferrara), di Stefano Mazzotti

parco del delta fantasma

Caro Ministro Franceschini, Caro Ministro Galletti, conosciamo la Vostra vicinanza e il Vostro interesse alle annose vicende legate alla tutela unitaria dell’area del Delta del Po, rilanciata nel 2015 dalla classificazione quale riserva MAB-UNESCO, e sappiamo che gli uffici competenti dei vostri Ministeri hanno seguito con attenzione le norme proposte nell’ambito dell’elaborazione del disegno di

Parco del Delta del Po famtasma

Vi avevamo parlato la settimana scorsa della proposta di due senatori PD (Vaccari e Caleo) che sembra abbia l’intenzione di creare un Parco fantasma di cui non si capisce la natura, completamente al di fuori del perimetro e dello spirito della legge quadro nazionale sulle aree protette. Contro l’emendamento PD si è schierato da subito il

il grande fiume al tramonto, foto di Claudio Cabrini

24 novembre 2017 – Comunicato Stampa –  Si è tenuto ieri, giovedì 23 novembre, a Bruxelles, presso la Delegazione della Regione Emilia-Romagna, il workshop “Presente e futuro del Sistema idroviario del nord Italia” , promosso dalle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto in collaborazione con i Partners del progetto INIWAS (Improvement of Northern Italy Waterway System

Torino il fiume po

I sottoscrittori del Manifesto per il Po indicono una conferenza per illustrare contenuti e obiettivi del Manifesto con una breve cronistoria della sua formazione, sottoscrizione e diffusione, per richiamare aspetti salienti e criticità inerenti lo stato del territorio e le attuali strutture di governo del Po, per avanzare richieste e proposte per l’attività delle istituzioni

Territori del Mincio presentazione Piano Bonifica

Mantova – La Mantova che verrà e la sinergia tra gli enti per raggiungere obiettivi comuni. Si è svolto venerdì scorso l’incontro tecnico presso il Consorzio di Bonifica Territori del Mincio, per la redazione finale del nuovo Piano comprensoriale di Bonifica, irrigazione e tutela del territorio rurale, in cui, partendo dalle analisi delle criticità, sono

in navigazione sul po

Assonautica di Venezia in collaborazione con la Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, Confcommercio e la rete di armatori MetroPo ha organizzato a Venezia  per venerdì 20 e sabato 21 ottobre 2017due giornate di studio, di confronto e di proposta per favorire lo sviluppo del distretto fluviale del Po promuovendo la navigabilità interna del

Fenicotteri - foto parcodeltapo.it

Più di 20 autorevoli esponenti della comunità scientifica nazionale ed esperti delle comunità locali, sabato 7 ottobre 2017 (dalle 9.30 alle 13.30) nel Museo civico di storia naturale di Ferrara (via De’ Pisis, 24) daranno vita ad una riflessione pubblica su “Il Futuro del Delta del Po” in un momento in cui c’è una forte attenzione su come conservare

il fiume po

Il grande fiume era parte della vita quotidiana per i paesi rivieraschi e nel contempo era la più comoda via di comunicazione quando le strade erano in terra battuta e le piogge le rendevano impraticabili. I regolamenti comunali ne garantivano l’accesso e la tutela, ogni comunità era responsabile della cura degli argini, l’acqua era il

Botte Villoresi, il volume

Il volume “Botte Villoresi, Una straordinaria opera idraulica sottopassante il fiume Secchia” (248 pagine b/n e con illustrazioni a colori) ripercorre l’eccezionale ingegno messo in campo da Luigi Villoresi, direttore del Consorzio di Bonifica Agro Mantovano nei primi anni del Novecento, per progettare e realizzare tre straordinari manufatti ancora attivi. “La botte Villoresi – spiegano

TOP