Territori del Mincio presentazione Piano Bonifica

Mantova – La Mantova che verrà e la sinergia tra gli enti per raggiungere obiettivi comuni. Si è svolto venerdì scorso l’incontro tecnico presso il Consorzio di Bonifica Territori del Mincio, per la redazione finale del nuovo Piano comprensoriale di Bonifica, irrigazione e tutela del territorio rurale, in cui, partendo dalle analisi delle criticità, sono

in navigazione sul po

Assonautica di Venezia in collaborazione con la Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, Confcommercio e la rete di armatori MetroPo ha organizzato a Venezia  per venerdì 20 e sabato 21 ottobre 2017due giornate di studio, di confronto e di proposta per favorire lo sviluppo del distretto fluviale del Po promuovendo la navigabilità interna del

Fenicotteri - foto parcodeltapo.it

Più di 20 autorevoli esponenti della comunità scientifica nazionale ed esperti delle comunità locali, sabato 7 ottobre 2017 (dalle 9.30 alle 13.30) nel Museo civico di storia naturale di Ferrara (via De’ Pisis, 24) daranno vita ad una riflessione pubblica su “Il Futuro del Delta del Po” in un momento in cui c’è una forte attenzione su come conservare

il fiume po

Il grande fiume era parte della vita quotidiana per i paesi rivieraschi e nel contempo era la più comoda via di comunicazione quando le strade erano in terra battuta e le piogge le rendevano impraticabili. I regolamenti comunali ne garantivano l’accesso e la tutela, ogni comunità era responsabile della cura degli argini, l’acqua era il

Botte Villoresi, il volume

Il volume “Botte Villoresi, Una straordinaria opera idraulica sottopassante il fiume Secchia” (248 pagine b/n e con illustrazioni a colori) ripercorre l’eccezionale ingegno messo in campo da Luigi Villoresi, direttore del Consorzio di Bonifica Agro Mantovano nei primi anni del Novecento, per progettare e realizzare tre straordinari manufatti ancora attivi. “La botte Villoresi – spiegano

stombatura della dora

L’affluente del Po all’epoca della industrializzazione e del boom economico, era stato tombato sotto uno spesso strato di travi e di cemento. La copertura della Dora risale al ventennio 1950-1970: venne realizzata ad opera della Fiat Ferriere per ampliare l’area dello stabilimento Valdocco, che poteva così estendersi senza soluzione di continuità da via Ceva a

la sorgente del po

Si è tenuta nei giorni scorsi a Polesine Parmense la riunione di insediamento della Consulta interregionale per la pesca nel fiume Po per la gestione della pesca e del patrimonio ittico costituita dalle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Piemonte, nonché dall’Autorità di Bacino del fiume Po. Per molti versi è stato un appuntamento storico perché,

foto dagospia

Schivenoglia è un piccolo paese di mille abitanti tra Quingentole, Revere e Poggio Rusco, in quella parte della provincia mantovana che si trova a Sud del Po. A Schivenoglia, attualmente, ci sono più di otto maiali per ogni essere umano, con il relativo impatto ambientale e tutti gli effetti collaterali del caso. A Schivenoglia nei

campo volo legambiente

Una vasta isola verde alle porte di Torino custodisce il panorama, la memoria e la funzione dell’agricoltura cittadina. E’ l’area che affianca la Dora Riparia e comprende il Parco della Dora e il Campo Volo a Collegno, e Basse Dora a Torino sino al confine del Parco della Pellerina. Un prezioso polmone verde graziato fino

campo di girasoli secchi

di Andrea Dal Cero Il Grande Fiume soffre: in montagna sembra un torrente e nelle valli tra Veneto ed Emilia Romagna scorre basso, stretto e lento quasi senza energia. Il lago Maggiore è sotto di 40 centimetri rispetto ai livelli del 2016, al lago di Como ne mancano 35 rispetto allo stesso periodo. Il lago

TOP