cartolina-Torino-motonave-vittoria!-sul-po

a cura di Andrea Dal Cero Il più grande natante che abbia mai solcato le acque a Torino fu la motonave “Vittoria!”. Si trattava di una motonave che in precedenza si chiamava “Fiorenza” e che era stata utilizzata dal 1932 a Firenze, sull’Arno: il colonnello Amedeo Sacerdote, dopo averla vista, ne rimase entusiasta, e decise

????????????????????????????????????

di Andrea Dal Cero Quello che ancora si ricorda non è molto. E quello che si vuole ricordare è ancora meno. Ma in quel lontano 1989 in queste campagne solcate da canali e case sparse, una caccia all’uomo come quella che oggi stiamo vivendo alla ricerca di Igor il russo e dei suoi alias c’è

Lidia Fersuoch

di Luigi Griva Nell’antica Repubblica di Venezia vi erano alcune Magistrature ed Uffici preposti al governo della laguna. Tra questi, degli uffici giudiziari con funzione di Tribunali, i “Giudici del Piovego”. Attivi tra il 1514 e il 1797, avevano giurisdizione sulle proprietà pubbliche, ne redigevano una specie di Catasto, e vigilavano sulle vie pubbliche e

binario nel Lago di Garda

di Francesco Nigro e Luca Parisi, biologi Sembra lo scenario di un film horror di serie b, eppure recente è la notizia di uno squalo di 200 chili pescato nottetempo nelle acque del lago da un pescatore locale, ma come la stessa testata bresciana riporta in fondo alla pagina, ovviamente si tratta di un pesce

leopardo del po

Nell’estate del 2013 nei pressi di Spinadesco (CR) fu ritrovato il più grande e meglio conservato cranio fossile di rinoceronte che sia mai stato rinvenuto in Europa. Nel giugno dello scorso anno un raro resto fossile di proboscidato, e in particolare della parte prossimale di una tibia appartenente ad un giovane Mammuthus primigenius, fu trovato

postazione radar tedesca a Rosolina

Rosolina (Ro) – Il Delta del Po continua a regalare testimonianze della nostra storia. Nelle ultime ore è stata trovata una postazione radar dell’esercito tedesco risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Il ritrovamento è avvenuto lungo via XXV aprile, nel Comune di Rosolina. “La postazione era completamente sepolta dall’alta vegetazione di rovi ed arbusti e si

il coccodrillo del santuario della Beata Vergine delle Grazie

di Andrea Dal Cero Un coccodrillo, un vero coccodrillo, incatenato e sospeso da secoli alla volta della navata centrale. Non è normale, ma qualche volta può anche succedere. Il coccodrillo in questione lo potete trovare appeso nel Santuario della Beata Vergine delle Grazie, poco fuori Curtatone, a una decina di chilometri da Mantova. appoggiato su

castello di arena po

Per quanto il corso del Po sia stato allontanato dal paese in tempi recenti, la storia di Arena rimane indissolubilmente legata al Grande fiume, a cominciare dalle sue origini. Il paese sorse attorno al X secolo sulla riva destra del Po, che a quei tempi con le sue acque lambiva direttamente l’abitato, facendone un nodo

pirodraga di boretto - foto ottomanilaboratori.it

La notizia è di lunedì 16 gennaio, ma prima di riportarla abbiamo aspettato di conoscerne i particolari. Intanto, per entrare in argomento, ecco una selezione di articoli pubblicati negli ultimi anni dal nostro giornale: 12 aprile 2016: Draghe al lavoro per liberare il Porto di Boretto 13 agosto 2014: Ultimo tentativo per salvare il porto

le mura dell'antico fortino

Un anziano pescatore ricorda di essersi imbattuto anni fa in quei mattoni che affioravano tra l’acqua e la sabbia. Li aveva notati anche un ricercatore, ma spuntavano appena dal fiume, poi erano stati nuovamente nascosti da una piena. C’è voluta l’insolita secca di questo inverno poco piovoso perché rispuntassero dal Po con il loro mistero.

TOP