Home Acqua e Territorio Coimpo: il tribunale del riesame conferma la detenzione per gli arrestati e...

Coimpo: il tribunale del riesame conferma la detenzione per gli arrestati e il sequestro di tutti gli ettari inquinati dall’azienda di Ca’ Emo, Adria (RO)

287
0
CONDIVIDI

Il Tribunale del Riesame di Venezia ha rigettato il ricorso presentato dalle difese dei sei arrestati, per ottenere la attenuazione delle misure cautelari disposte dalla direzione distrettuale antimafia di Venezia e ha analogamente rigettato il ricorso contro il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di numerosi appezzamenti agricoli in Polesine. Al centro di tutto, appunto, l’inchiesta che ha visto sei arrestati e in tutto 41 indagati e che ipotizza lo smaltimento di fanghi da depurazione sui campi senza che questi rifiuti speciali avessero attraversato tutte le tappe previste dalla normativa prima dello spandimento. Sull’attività dell’azienda è già aperto un processo penale sull’incidente mortale sul lavoro che il 22 settembre del 2014 è costato la vita a quattro persone,  oltre che quello sugli spandimenti di fanghi da depurazione in Toscana, condotta da Firenze. Per quest’ultima, è stata di recente comunicata la chiusura delle indagini preliminari, con nuovi indagati.

Leggi l’articolo su rovigooggi.it

Leggi anche: “Sparsi nei campi rifiuti non trattati”. Adria (RO): sequestrati 280 ettari e decine di mezzi. Sei in manette