Home Cattive Notizie E’ morto Giuseppe Landini. Se n’è andata un’anima del Grande Fiume

E’ morto Giuseppe Landini. Se n’è andata un’anima del Grande Fiume

381
0
CONDIVIDI

A 78 anni se ne è andato Giuseppe Landini, uno dei volti più noti del Grande  Fiume. Il suo nome, in particolare grazie alle sue imprese sportive a bordo degli scafi da competizione, è tra i più conosciuti sulle sponde tra Lombardia al Veneto. Landini si è spento nelle prime ore del mattino all’Hospice di Guastalla, dov’era ricoverato da alcuni giorni.

Nato a Boretto nel 1938, ha iniziato sin da piccolo ad appassionarsi all’acqua e, così come il padre e come il figlio, ha lavorato per una vita per il Magistrato per il Po, diventato in seguito Arni e poi confluito in Aipo.
Da pilota di motoscafi iniziò la sua carriera nel 1961 e in 34 anni di carriera ha vinto numerosi titoli: il suo primo alloro italiano risale al 1975, nella categoria 350 fuoribordo, mentre il riconoscimento più importante fu la conquista del titolo europeo, ottenuto nella stessa categoria nel 1982, all’Idroscalo di Milano.  La sua carriera si è poi conclusa nel 1995 a seguito di un grave incidente a Rosolina, sull’Adige.
Landini ha infine legato il suo nome a quello della motonave Stradivari sulla quale, assieme al figlio Giuliano, ha mantenuto la tradizione dell’accoglienza e della navigazione sul fiume Po.

La redazione del Giornale del Po e tutti i Gaffisti del Grande Fiume esprimono sincero cordoglio e profondo sentimento di affetto e vicinanza per la famiglia Landini.