E’ partita da Polesine Parmense l’avventura della Consulta Interregionale per la pesca nel fiume Po

by / domenica, 30 luglio 2017 / Published in ACQUA e TERRITORIO, BUONE NOTIZIE, IN VETRINA, PROGETTARE IL TERRITORIO
la sorgente del po

Si è tenuta nei giorni scorsi a Polesine Parmense la riunione di insediamento della Consulta interregionale per la pesca nel fiume Po per la gestione della pesca e del patrimonio ittico costituita dalle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Piemonte, nonché dall’Autorità di Bacino del fiume Po.

Per molti versi è stato un appuntamento storico perché, per la prima volta, le quattro regioni saranno in grado di affrontare in maniera coordinata interventi condivisi sulla pesca, misure contro il bracconaggio e il ripopolamento della fauna ittica.

Tra i primi obiettivi della Consulta, coordinata per il momento dall’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia Gianni Fava, c’è l’adozione di un regolamento comune, la partecipazione ai bandi europei per ottenere finanziamenti, oltre ad un impegno particolare per la promozione dei progetti Life nell’ambito di un chiaro disegno a lungo termine sul ripopolamento di anguilla e storione.
A settembre sarà nominato il primo presidente, incarico che sarà ricoperto a turno dagli assessori delle Regioni partecipanti e durerà anno. All’Autorità di bacino per il Po sono affidate le funzioni di segreteria organizzativa e di assistenza tecnica alle Regioni.

Lascia una risposta

TOP