Home Emilia Romagna “Georgica” al Lido Po di Guastalla il 14 e 15 aprile

“Georgica” al Lido Po di Guastalla il 14 e 15 aprile

1240
0
CONDIVIDI
Georgica a Guastalla. Foto dell'edizione 2016

La biodiversità  fiorisce sulle sponde del grande Fiume. Torna infatti sabato 14 e domenica 15 aprile l’appuntamento con “Georgica, festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi”, l’evento che ormai inizia a far scuola tra le manifestazioni primaverili del settore, in programma a Guastalla (RE), nel suggestivo scenario naturale delle rive del Po.  Vivaisti di piante e specie orticole, arbusti, bulbi, attrezzi e arredi per il giardino e per l’orto, prodotti artigianali e alimentari di eccellenza, fanno dell’ affascinante cittadina emiliana, posta sul Fiume Po, nel crocevia tra Reggio Emilia, Parma e Mantova, una delle mete più ricercate dagli appassionati di biodiversità, di cultura del verde e di turismo sostenibile, legato alla ricerca di autenticità e di scoperta delle bellezze e delle culture dei territori. (Ingresso 4 euro. Bambini fino ai 12 anni ingresso libero. Info: http://georgica-guastalla.it)

Realizzata, a cura di Arvales Fratres – Vitaliano Biondi, dall’Associazione guastallese Gemellaggi ed Eventi, con il patrocinio del Comune di Guastalla, la mostra-mercato, alla sua sesta edizione, ribadisce la sua identità: dedicata alla difesa della biodiversità animale e vegetale e della diversità enogastronomica Georgica celebra le pratiche agricole del lavoro dei campi e i frutti della terra, la vita all’aria aperta, l’acqua come fonte di vita, via di comunicazione e scambio con altre culture oltre a un patrimonio culturale, gastronomico e naturalistico-paesaggistico ancora per molti versi da scoprire.

Così importanti nomi e di nuove realtà del florovivaismo italiano presentano il meglio delle loro produzioni: centinaia di stand che fiancheggiano il grande fiume, offrono la possibilità di scoprire un giardino sorprendente: rose antiche e moderne, ma anche  iris, begonie, viole, gerani, margherite, fresie, tulipani, narcisi, piante acquatiche e fitodepuratrici, cactacee, arbusti, erbacee perenni e piante aromatiche officinali. La mostra sfoggia inoltre un grande campionario di varietà di piante da frutto antiche o avvolte nell’oblio come ciliegi, peschi, peri, meli e susini e frutti dal sapore particolare. Oltre a un variopinto mercato di semi e ortaggi, la kermesse guastallese presenta l’eccellenza dell’enogastronomia e il genio creativo di artigiani legati alla pietra, all’argilla, alle fibre naturali come la canapa, il ferro, il truciolo e il cuoio. Sono in programma anche laboratori per riscoprire le arti antiche con dimostrazioni pratiche di utilizzo della lana e del truciolo, del salice, conversazioni che prevedono interventi di  operatori del settore del giardinaggio e dell’ agro-alimentare,  presentazioni di libri, interventi di esperti, concerti  e un ampio mercato del vintage.

BAMBINI E FAMIGLIE – Spesso i più piccoli non conoscono al campagna e la bellezza della vita all’aria aperta. Per avvicinarli al contatto con la natura,  sensibilizzarli alla tutela dell’ambiente e degli animali e abituarli a  esercitare le proprie capacità manuali, motorie e creative Georgica offre ai bambini esperienze dirette con il mondo rurale  e molteplici attività che spaziano dai laboratori didattici ai giochi antichi, come la corsa con i sacchi e  il tiro alla fune, alle creazioni con materiali naturali. Non mancano le  mostre di animali domestici e da allevamento. E non può mancare lungo le sponde del Grande Fiume un’area destinata alle attività con gli asini, curata da  Massimo Montanari dell’asineria didattica “Aria Aperta”, che da oltre 15 anni promuove l’utilizzo educativo di questi animali.

ENOGASTRONOMIA – Difendere il cibo vero, rispettare il territorio, conoscere i produttori e i loro segreti, lasciandosi contagiare dalla passione che mettono nel produrre alimenti di qualità. Un consumatore informato, peraltro costituisce un prezioso difensore del pianeta, della biodiversità, della salute e del futuro delle nuove generazioni. Per due giorni a Guastalla si avrà la possibilità di conoscere l’eccellenza alimentare reggiana e italiana, in diversi casi biologica e certificata. Oltre all’ esposizione e alla vendita di specialità agroalimentari italiane provenienti dal Piemonte alla Sardegna e prelibatezze del territorio come il parmigiano-reggiano tradizionale, il formaggio che nasce solo dal latte delle bovine dal mantello rosso di razza reggiana, salvata dall’estinzione da un gruppo di allevatori illuminati a partire dagli anni Ottanta, l’aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia, il lambrusco, il nocino e l’erbazzone, saranno presenti diversi ristoranti e punti ristoro per assaggiare le eccellenze della cucina emiliana del Po: dalla tradizione del fiume con il luccio e il pesce gatto a quella della terra con i famosi tortelli verdi e di zucca.

Ma Georgica guarda avanti. Fra le  novità una sezione di cibi “speciali”, basati su insetti commestibili. Da alcuni anni la FAO ha lanciato il programma ”Edible insects” per promuovere la diffusione della pratica di mangiare insetti, già seguita da circa 2 miliardi di persone nel mondo, in Asia, Africa e America Centrale. Gli insetti in futuro anche in Europa potrebbero diventare un’importante fonte di cibo, sia per la loro ricchezza nutrizionale, sia perché allevare insetti ha un impatto ambientale molto più basso dell’allevamento intensivo di polli o di bovini.

CAMPERISTI

sosta 44°55’27.65″N 10°39’10.95″E(4) AA Via U.Foscolo. Camper service, WC Wash, elettricità 3 euro x 12 ore per 6 camper, pista ciclabile, illuminazione, parzialmente ombreggiata con distributore acqua refrigerata gratuita.

GEORGICA”  VI EDIZIONE  GUASTALLA (RE) LIDO PO 

14 –  15 aprile 2018  Ingresso 4 euro. Bambini fino ai 12 anni ingresso gratuito

Info: http://georgica-guastalla.it  www.georgica.it (espositori)

facebook georgica  instagram georgicaguastalla

UIT Informazione e Accoglienza Turistica, strada Gonzaga 37/e, Guastalla (RE), tel. 0522 839763 uit@comune.guastalla.re.it