Home Acqua e Territorio Il cuneo salino risale di 12 chilometri il territorio polesano. E’ allarme...

Il cuneo salino risale di 12 chilometri il territorio polesano. E’ allarme agricoltura

414
0
CONDIVIDI

Il Cuneo salino è risalito all’interno del territorio del Basso Polesine per oltre 12 chilometri, superando di gran lunga anche la strada statale Romea. Le conseguenze per l’agricoltura sono pesanti, dal momento che non è assolutamente possibile irrigare con l’acqua salata, pena la compromissione del raccolto. Con il termine “cuneo salino” si intende la risalita lungo il corso dei fiumi – in questo caso il fiume Po – di acqua marina, fenomeno favorito dalla subsidenza, ossia dall’abbassamento delle costa a causa delle estrazioni di idrocarburi degli anni passati. Il fenomeno è, chiaramente, agevolato dalla mancanza di precipitazioni, che riduce la portata dei fiumi.

La mancanza di pioggia dell’ultimo periodo, stemperata solo di recente dalle precipitazioni arrivate, ha quindi provocato conseguenze che al momento appaiono serie. Non a caso, lo scorso 28 aprile a Rovigo si è tenuto un vertice dei Consorzi di bonifica della Regione per affrontare il problema del cuneo salino e programmare anche interventi a lungo termine per risolvere il problema.