Home Acqua e Territorio Io sono il Po, quarta tappa a Torino. Si conclude il viaggio...

Io sono il Po, quarta tappa a Torino. Si conclude il viaggio sul fiume del Touring Club

579
0
CONDIVIDI

Il viaggio del Touring lungo il Po sta per finire. Ma l’ultima tappa riserva ancora grandi sorprese! L’appuntamento per l’epilogo di Io sono il Po, il progetto della nostra associazione che si è snodato negli ultimi mesi tra il delta, Parma e Cremona, è a Torino per il 16, 17 e 18 ottobre.
Il cuore di tutte le attività è la Murazzi Student Zone (via Murazzi del Po, 26 – Murazzi lato sinistro), uno spazio sul fiume, storicamente legato al Po, recuperato dal Comune di Torino oggi vissuto e animato dalla presenza quotidiana di giovani studenti. La tappa prevede un incontro di approfondimento, una mostra fotografica e attività lungo il fiume aperte al pubblico ed è realizzata con il patrocinio del Comune di Torino.

Il convegno
Come per ogni tappa di Io sono il Po, anche quella di Torino inizia con un’occasione di rilfessione: il convegno che avrà luogo il 16 ottobre – ultimo tassello di un puzzle iniziato a maggio sul delta – completa la riflessione sul percorso fatto, con l’obiettivo di prefigurare uno scenario futuro possibile per il fiume.
Il convegno si intitola Uomo e fiume tra memoria, storia e geografia e vedrà molti protagonisti, a iniziare da Christian Greco, Direttore Museo Egizio di Torino, che ci parlerà delle grandi civiltà fluviali; Davide Poggi, Politecnico di Torino, che spiegherà la messa in sicurezza del territorio. Ippolito Ostellino, Direttore del Parco del Po e della Collina Torinese, farà il punto sulla candidatura a Riserva Mab Unesco dei territori del Po e della Collina Torinese.
Una seconda parte del convegno sarà invece dedicata alla Carta del Po, un documento programmatico su un possibile sviluppo del Po e del suo territorio: ne parleranno Paolo Pileri, Politecnico di Milano; Alessandro Toccolini, Università degli Studi di Milano; Roberto Biscardini, architetto e presidente associazione Riaprire i Navigli; Albano Marcarini, urbanista; Andrea Quartarone, autore televisivo; Massimiliano Vavassori, Direttore Centro Studi Tci.

La mostra fotografica
Vivere il fiume. Un ponte tra memoria e futuro” propone un racconto per immagini fra gli straordinari scenari del Po, centrato sul rapporto fra l’uomo e il Grande Fiume, mettendo a confronto immagini storiche, dal primo Novecento agli anni Sessanta, conservate presso l’archivio del Touring Club Italiano, e immagini attuali caricate su Instagram con l’hashtag #iosonoilpo dagli utenti che hanno risposto all’invito del Tci.
Lungo le centinaia di chilometri del suo corso, il Po ha legato e connotato gli uomini che abitano le sue sponde, donando loro un’identità segnata dal rapporto fra terra e acqua. L’agricoltura e la pesca, la raccolta del legno dei pioppi cresciuti lungo i suoi argini, la costruzione di ponti per riunire le rive, lo sviluppo di una via d’acqua lungo cui spostarsi, per lavoro o per turismo. E ancora, la cura che il fiume richiede ogni giorno alla sua gente: la protezione degli argini, la costruzione di paratie, la misurazione della portata dell’acqua, il lavoro degli stradini. Una geografia di ritmi quotidiani e di paesaggi silenziosi, lungo cui scorre la vita di uomini e donne – la gente del Po – la cui esistenza è scandita dall’acqua del grande fiume.
La mostra sarà aperta dal 16 al 30 ottobre, tutti i giorni dalle 9 alle 19.

Le attività per il pubblico
Sabato e domenica intorno alla Murazzi Student Zone si svolgeranno varie attività, tutte gratuite, che propongono diversi modi di vivere il fiume.
Sabato 17 ottobre
– dalle 10 alle 12.30 prove di canottaggio in collaborazione con la Canottieri Esperia
– dalle 12.30 visite guidate alle Sale Auliche del Castello del Valentino nel cuore del Parco del Valentino, in collaborazione con il Politecnico di Torino. Prenotazione obbligatoria entro giovedì 15 ottobre a Pronto Touring,
– alle 15.30, percorso in bicicletta lungo il Po urbano, in collaborazione con Fiab Torino – Pedaliamo Insieme e Bici & Dintorni (è richiesto il pagamento di € 3 per assicurazione responsabilità civile e infortunio).
Domenica 18 ottobre
– dalle 16.30 alle 17.30 pratica guidata di Iyengar Yoga® sulle sponde del fiume – in collaborazione con il Centro Pandava. Partecipazione libera, portare il proprio tappetino.
– alle ore 18 Melody Lady e il suo spettacolo di bolle di sapone, In collaborazione con Vaporosamente e con la partecipazione del Club Magico Bartolomeo Bosco.

Sempre sabato e domenica la zona ospiterà una postazione social che diffonderà in tempo reale gli scatti di una squadra di fotoreporter “al lavoro” lungo i Murazzi e lungo il fiume – in collaborazione con PH Libero. Fonte Touring Club Italiano