Home Arte, Cultura, Spettacoli Concorso fotografico sul Naviglio con La Provincia Pavese

Concorso fotografico sul Naviglio con La Provincia Pavese

203
0
CONDIVIDI
La conca di Torre del Mangano (ora Certosa di Pavia), con la casa del “guardiano idraulico”. Lo stabilimento sullo sfondo è quello dei Molini Certosa: da qui la farina veniva trasportata lungo il naviglio fino al magazzino di Milano, in via Chiesa Rossa. (www.laputa.it)

Il Naviglio Pavese compie duecento anni: proprio venerdì 16 agosto era il giorno del suo anniversario, ricordando quel lontano 16 agosto 1819, quando l’arciduca Ranieri Giuseppe d’Asburgo Lorena, vicerè del regno Lombardo-Veneto, lo inaugurò.

Perciò, la Provincia Pavese, in collaborazione con l’associazione fotografica Città Giardino, indice un concorso fotografico dal titolo “La vita sul Naviglio”, concorso che prende il via a partire da martedì 20 agosto e si conclude il prossimo 10 ottobre.

Chiunque vi può partecipare, da chi è appassionato di fotografia a livello amatoriale a chi scatta invece per professione. L’importante è che si racconti, attraverso le immagini, il legame tra il fotografo e il Naviglio; gli scorci, i colori, la vita lungo il corso d’acqua, le emozioni che il canale suscita in chi gli passa accanto ogni giorno.

Le fotografie possono essere scattate con qualsiasi strumento, sia esso uno smartphone o una macchina fotografica. Ogni concorrente può inviare fino a massimo tre scatti, ognuno riguardante un soggetto diverso dall’altro. Le immagini, da inviare all’indirizzo email cultura@laprovinciapavese.it, sono accettate a colori o in bianco e nero, esclusivamente in formato orizzontale e devono essere salvate in formato .jpeg (peso massimo 3 megabyte). Si ha tempo quindi fino al 10 ottobre per aderire al progetto.

Dopodiché vengono raccolte tutte le immagini ricevute e una giuria di cinque membri (due rappresentanti dell’Associazione fotografica e tre tra giornalisti e consulenti della Provincia Pavese) nomina i vincitori. Si prevede di selezionare tredici fotografie, le quali poi entreranno a fare parte delle foto del calendario 2020 della Provincia Pavese (copertina e dodici mesi dell’anno). Altre dieci foto degne di nota verranno inserite tutte insieme nell’ultima pagina del calendario.

Ecco il regolamento del concorso in collaborazione con l’Associazione Fotografica Città Giardino “La vita sul Naviglio”

  1. Partecipazione. La partecipazione al concorso è aperta a tutti, amatori e professionisti, a titolo gratuito.
  2. Tema. “La vita sul Naviglio”.Per celebrare il 200esimo anniversario del Naviglio Pavese, parte integrante della storia della nostra città, vogliamo che attraverso le immagini i partecipanti raccontino quello che è il loro legame con il Naviglio. Gli scorci, i colori, la vita lungo il suo corso, le emozioni.
  3. Fotografie. Le fotografie possono essere scattate con qualsiasi strumento fotografico, sia esso un cellulare o una macchina fotografica. Ogni partecipante può inviare fino a massimo di 3 (tre) fotografie, ognuna riguardante un soggetto diverso dall’altro.
  4. Immagini. Le immagini inviate potranno essere a colori o in b/n, esclusivamente in formato orizzontale e dovranno essere salvate in formato JPEG (.jpg) con lato lungo di max 2500 pixel. Il peso massimo consentito per ciascuna immagine è di 3 MB. Non verranno prese in considerazione fotografie con logo, firma, data, watermark e segni riconoscibili di qualsiasi genere. Non sono ammesse opere interamente realizzate al computer, salvo leggere correzioni di colore, contrasto o esposizione.
  5. Invio. Le immagini potranno essere inviate a partire dal 20 agosto 2019 fino al 10 ottobre 2019. È possibile inviare le proprie foto all’indirizzo cultura@laprovinciapavese.it con nell’oggetto della mail “Concorso fotografico Naviglio Pavese”. Il file deve essere rinominato con “numero-cognomenome.jpeg” (es. 1-rossimario.jpeg 2-rossimario.jpeg 3-rossimario.jpeg). Nella mail indicare un contatto telefonico.
  6. Diritti. Tutti i diritti sugli originali restano all’autore, che è personalmente responsabile delle opere presentate. Ogni autore conserva la proprietà delle foto presentate, ma cede gratuitamente i diritti d’uso illimitato delle immagini all’organizzazione, che può pubblicare e diffondere le immagini su riviste, testate, siti internet e su qualsiasi altro supporto mediatico e pubblicitario, purché senza fini di lucro, con l’unico onere di citare ogni volta l’autore o gli autori delle fotografie. In nessun caso gli organizzatori, senza previo accordo con il fotografo, potranno cedere a terzi ad alcun titolo i suddetti diritti di utilizzazione delle fotografie presentate.
  7. Responsabilità: ogni partecipante è responsabile civilmente e penalmente delle proprie opere, sollevando gli organizzatori da ogni responsabilità, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie. Il partecipante dovrà informare gli eventuali interessati (quali le persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dall’art.10 della legge 675/96 e successiva modifica con D. Lgs. 30 giugno 2003 n.196, nonché procurarsi il consenso alla diffusione degli stessi. In nessun caso le immagini postate potranno contenere dati qualificabili come sensibili. Ogni partecipante dichiara di possedere tutti i diritti sugli originali, sulle acquisizioni digitali e sulle elaborazioni delle fotografie presentate ed è responsabile a norma e per gli effetti degli art. 13-14 del GDPR (General Data Protection Regulation) 2016/679 per il trattamento dei dati personali nel rispetto del Regolamento UE 2016/679.
  8. Giuria. La Giuria sarà composta da 5 membri, due rappresentanti dell’Associazione Fotografica Città Giardino di Pavia e tre tra giornalisti e consulenti della Provincia Pavese. La valutazione della giuria si baserà sui seguenti parametri: creatività, originalità, qualità della fotografia, aderenza al tema.
  9. Premi. La Giuria selezionerà 13 fotografie che entreranno di diritto a far parte delle foto del calendario 2020 della Provincia Pavese (copertina e 12 mesi dell’anno). Altre 10 foto selezionate verrano inserite nel progetto come “segnalate dalla giuria”.
  10. Privacy: si informa che in conformità a quanto sancito dall’art. 10 della legge 675/96, “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali” e successiva modifica con D. Lgs. 30 giugno 2003 n.196, , e nel rispetto del Regolamento UE 2016/679, improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti, gli Organizzatori saranno titolari del trattamento dei dati per l’esclusiva finalità del presente Contest e nei termini sopra indicati per l’utilizzo successivo. I dati personali forniti dai partecipanti, raccolti e trattati con strumenti informatici, saranno utilizzati per individuare i vincitori e per identificare gli autori delle fotografie nelle varie occasioni in cui queste saranno esposte o pubblicate, con riferimento al solo nominativo e per le comunicazioni riguardanti il concorso stesso.

Sono garantiti tutti i diritti specificati all’art. 15 GDPR, tra cui il diritto all’accesso, rettifica, cancellazione, limitazione e opposizione al trattamento dei dati, di revocare il consenso (ove prestato) al trattamento (senza pregiudizio per la liceità del trattamento basata sul consenso acquisito prima della revoca), di proporre reclamo al Garante per la Protezione dei dati personali. L’esercizio dei diritti può essere esercitato mediante comunicazione scritta da inviare alla mail cultura@laprovinciapavese.it. Il conferimento dei dati ed il consenso al relativo trattamento sono condizioni necessarie per la partecipazione.

  1. Accettazione del regolamento. La partecipazione implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento e delle norme in esso contenute. Il presente regolamento sarà disponibile sul sito web www.laprovinciapavese.it.