Home Arte, Cultura, Spettacoli Le BiblioFiabe, ovvero i racconti della Signora Libricini.

Le BiblioFiabe, ovvero i racconti della Signora Libricini.

333
0
CONDIVIDI

La Signora Libricini invita i piccoli alla lettura

Annasilvia Randi ha 55 anni, è nata e vive a Ferrara, con marito, due figli, cane, gatto e tartarughe.

Dopo aver lavorato nelle scuole d’infanzia, attualmente opera come istruttore culturale presso la Biblioteca Ariostea di Ferrara. L’oggetto “libro” la interessa tuttavia nei suoi aspetti molteplici. Non solo le piace leggerlo, ma organizza intorno ad esso laboratori di costruzione, rilegatura e manutenzione, dando vita a manufatti artigianali e giochi didattici. Appassionata d’arte in tutte le sue forme ed espressioni e affascinata dall’uso di materiali di riciclo, traduce queste sue inclinazioni anche nella produzione di libri d’artista, che le hanno valso alcuni riconoscimenti, in se stessi, o per le originali e professionali rilegature.

Questa volta, tuttavia, il libro lo affronta dall’altra parte, e si cimenta come autrice, per la casa editrice ferrarese Nuovecarte. Nel libro Le BiblioFiabe, ovvero i racconti della Signora Libricini, Annasilvia ha raccolto alcune fiabe che ha inventato, illustrato e raccontato durante i percorsi laboratoriali per avvicinare i bambini ed i ragazzi al mondo della lettura e delle biblioteche.

Il libro-gioco è costituito da una piccola scatola di cartone, nella quale sono contenuti alcuni fogli con diverse piegature, tutti da svolgere, tutti da scoprire, per incontrare i personaggi fantasiosi di Calalibro, Libro Fiorito, Libro Vanitoso, e tanti altri, introdotti da una sorta di bibliotecaria-cantastorie, che proprio dai ragazzi scoprirà i vantaggi delle tecnologie informatiche per proseguire il suo compito di conservare e divulgare storie e diffondere l’amore per la lettura.

Sarà proprio la Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara (via delle Scienze 17) ad ospitarne e promuoverne la presentazione, sabato 16 Marzo, a partire dalle ore 10.30, durante una singolare mattinata, organizzata dalla casa editrice in collaborazione con la Biblioteca stessa, le associazioni Vola nel Cuore, Amici della Biblioteca Ariostea, Garden Club Ferrara e patrocinata dal Comitato Unicef di Ferrara. Non poteva essere diversamente, poiché proprio in quel luogo Randi ha scelto di ambientare le fiabe narrate nel libro. Tuttavia lo storico spazio culturale estense diventa, nei racconti, “biblioteca per antonomasia”, un universo misterioso e seducente, nell’intento di trasmettere alle nuove generazioni il senso di un’esperienza di vita e di cultura.

Il programma della mattinata prevede, in Sala Agnelli, dopo il saluto di Paola Zanardi (Ass.ne Amici della Biblioteca Ariostea), interventi di Francesca Mellone (autrice dell’introduzione ed ex responsabile delle attività culturali dell’Ariostea stessa), Gianni Cerioli (UNICEF – Ferrara) e Tiziano Menabò (Ass.ne Vola nel Cuore). Contemporaneamente, per i più piccoli, saranno organizzate attività di lettura e intrattenimento a cura di Angela Poli (Biblioteca Ariostea, Sezione Ragazzi) coadiuvata dai volontari di Vola nel Cuore. In conclusione – tempo e lavori in corso permettendo – tutti insieme nel giardino della Biblioteca si potrà parlare di alberi, in particolare con un intervento del Garden Club Ferrara sul secolare albero di Ginko, ai piedi del quale si svolge una delle fiabe, che verrà narrata dall’autrice, nei panni della Signora Libricini.

 

Copertina BiblioFiabe