Home Acqua e Territorio Le dune del deserto si stendono sul Po. Il fiume, due metri...

Le dune del deserto si stendono sul Po. Il fiume, due metri sotto lo zero, in secca da Quingentole a Revere. Non piove da due mesi.

873
0
CONDIVIDI

REVERE. Se non fosse per l’odore del sale, che non c’è… sembrerebbe di essere al mare. Un mare d’inverno, pulito e trasparente, la sabbia non smossa, la spiaggia bianca, le dune.

Invece no. Non è il mare. È un paesaggio molto più nostrano: il Po in secca profonda. Dune alte un paio di metri, sterpi cresciuti sulla sabbia e soprattutto acqua bassissima, in alcuni punti, semplici rigagnoli, dove i battelli non possono più avventurarsi.

Non piove da due mesi, è l’inverno più secco degli ultimi dieci anni. Non piove e non nevica: dai bacini montani non scende acqua verso valle, di conseguenza anche il Po è a livelli bassissimi, quasi due metri sotto il livello di guardia e si sta avvicinando al record negativo di tre metri sotto lo zero, toccati l’anno scorso, il valore più basso degli ultimi anni.

Leggi l’articolo su gazzettadimantova.it