Home in Vetrina Navigabilità del Po e prospettive della rete fluviale: il 16 dicembre a...

Navigabilità del Po e prospettive della rete fluviale: il 16 dicembre a Viadana convegno a bordo della motonave Stradivari

438
0
CONDIVIDI

Mercoledì 16 dicembre verranno presentati i primi risultati degli studi compiuti nel corso del 2015, co-finanziati dall’Unione Europea/TEN-T, relativi agli interventi necessari per consentire la navigabilità del Po per tutto l’anno.
Il convegno, intitolato “Prospettive di sviluppo della rete navigabile del Nord Italia” si svolge a Viadana dalle 10 alle 13,15 sulla motonave “Stradivari”, presso l’attracco sul fiume Po.
Lo studio progettuale è infatti intitolato “365 Po River System. Studio per lo sviluppo della navigabilità del fiume Po da Cremona al Mare Adriatico” (budget di 2M€, co-finanziato al 50% dall’Unione Europea e al 50% dalle Regioni Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e da AIPo e a cui collabora Unioncamere Veneto) ed è stato portato avanti insieme allo “Studio di fattibilità del nuovo canale navigabile Milano-Cremona” (budget di 1M€, co-finanziato per il 50% dall’Unione Europea e per la restante parte da AIPo).
Riguardo al Po, sono state approfondite le diverse soluzioni possibili: la “regimazione”, che prevede la costruzione di traverse lungo il fiume per stabilizzare alveo e livelli, e la “sistemazione a corrente libera”, che richiede interventi sulle sponde e realizzazione di pennelli fluviali in modo da garantire sempre fondali sufficienti. Sono stati esaminati inoltre i rapporti tra costi e benefici, gli impatti sull’ambiente e le ricadute socioeconomiche delle soluzioni ipotizzate.