Home Acqua e Territorio Parco Adda sud, ronde antirifiuti contro i vandali di “sacchetto selvaggio”

Parco Adda sud, ronde antirifiuti contro i vandali di “sacchetto selvaggio”

841
0
CONDIVIDI

Ronde speciali antirifiuti sulle sponde dell’Adda e nelle zone umide. In questi ultimi scampoli d’estate e per tutta la stagione autunnale il Parco Adda Sud ha deciso di intensificare i controlli delle Guardie ecologiche volontarie contro i vandali di “sacchetto selvaggio”: ogni giorno squadre di GEV perlustreranno un quadrante dell’area protetta, con particolare attenzione alle zone dei parcheggi e dove di solito si ferma la gente a mangiare o sui sentieri dove va a passeggiare.

“Il nostro non è un intento punitivo ma preventivo – spiega Silverio Gori, Presidente del Parco Adda Sud – quest’anno, nonostante ci siano stati alcuni punti di crisi, la situazione generale sembra in graduale miglioramento rispetto al passato e il nostro impegno è volto proprio a consolidare questo trend positivo, che in pratica si traduce in meno rifiuti abbandonati. Purtroppo non vuol dire che il problema sia risolto, ma che forse l’attività di controllo e una maggior sensibilità ambientale da parte dei visitatori sta dando qualche buon frutto”. Ogni anno la pulizia delle discariche abusive costa decine di migliaia di euro.

Nel Parco Adda Sud operano oltre 60 guardie ecologiche volontarie che, oltre ai controlli, si occupano di interventi di protezione civile e di incontri di educazione ambientale nelle scuole e con gruppi di visitatori. Il Parco, che si estende per oltre 24mila ettari fra le province di Lodi e Cremona, custodisce alcune “perle” fra le più belle zone umide della Lombardia e fra Adda e Po. Inoltre, con il progetto Filari, negli ultimi 25 anni ha regalato a privati, enti locali e istituzioni, oltre 70 mila piante che hanno contribuito ad arricchire il patrimonio verde fra Lodi e Cremona con piante di alto fusto come: acero campestre, carpino bianco, ciliegio selvatico, frassino maggiore, frassino orniello,  gelso, olmo minore, ontano nero, pioppo bianco, pioppo nero, pioppo nero varietà piramidale, quercia farnia e salice bianco.