Home Flora e fauna del Po In arrivo un ostello per gli insetti

In arrivo un ostello per gli insetti

343
0
CONDIVIDI
Kit di costruzione di una casetta per insetti

Il Parco Adda Sud ci invia questo comunicato – Il tema della biodiversità è molto ricorrente negli ultimi tempi e lo si evince dall’attenzione che questo ha sulla stampa e sui social.

In particolare si parla sempre più frequentemente delle ricadute che alcune pratiche dell’agricoltura intensiva hanno sugli insetti, sul loro habitat, sulla loro riproduzione e sulla loro integrazione nell’ambiente, fattori che possono portare a gravi perdite per la biodiversità.

Come cooperativa sociale abbiamo ritenuto interessante dare visibilità a questo argomento utilizzando come strumento la diffusione dei cosiddetti “bug hotel” ovvero dei manufatti che riproducono alcuni habitat di nidificazione di alcuni insetti, fornendo loro un riparo.

Questi manufatti sono stati realizzati nei laboratori educativi del Servizio di Formazione all’Autonomia e del Centro Socio Educativo, utilizzando interamente materiali di recupero e verranno collocati nei prossimi mesi anche in parchi ed in luoghi indicati da alcune amministrazioni comunali con cui abbiamo attivato percorsi di inclusione sociale rivolti a persone disabili.

La collaborazione con il Parco Adda Sud, con il personale di vigilanza ambientale e con la presidenza è iniziata lo scorso anno con l’istallazione presso il centro visitatori di Castiglione d’Adda, di alcune casette per gli uccelli realizzate con la stessa modalità.

Cooperativa Le Pleiadi Servizi e Parco Adda Sud hanno condiviso che realizzare questi “ostelli per insetti” è una modalità semplice ed educativa per dare visibilità a questo tema alle famiglie ed a tutti coloro che accedono al centro visitatori del Parco Adda Sud.

Gli insetti incutono spesso paure e fobie nella maggior parte delle persone, per le quali è difficile contemplare che anche creature così piccole possono avere un ruolo attivo e spesso duramente ritagliato, nella complessità della natura.

Questo progetto educativo realizzato col Parco Adda Sud ha come proposito quello di andare oltre a queste apparenze e di introdurre curiosità anche un mondo, quello degli insetti, in cui il pregiudizio è molto spesso l’unico elemento con cui le persone hanno un approccio.

Il tema del pregiudizio nei confronti della diversità ha un risvolto anche nella nostra società, in particolar modo verso le persone disabili che non sempre incontrano da parte di tutti i presupposti per un ruolo attivo e da adulto. Questo pregiudizio può essere contrastato se si alimenta la curiosità verso la disabilità in ogni sua forma e funzionamento, che proprio come per gli insetti non è un mondo a se stante ma parte integrante di questo mondo. Coloro che frequentano i nostri servizi non chiedono un’oasi protetta, ma spazi in cui potersi spendere ciascuno a proprio modo e con le proprie aspettative ed motivazioni.

Ci piace pensare che una società è più ricca quando riesce a riconoscere uno spazio ed un ruolo per tutti coloro che la compongono e l’immagine che ci piace condividere con tutti i visitatori è quella di un bel prato fiorito, popolato da specie diverse, ciascuna con le proprie peculiarità e con la propria dignità.

E se qualche visitatore animato da curiosità riesce ad andare oltre alle proprie paure ed ad avvicinarsi al nostro “ostello per insetti”, avrà modo di vedere quello che accade al suo interno per scoprire come vengono arredati, le nascite o le partenze e forse qualche piccola discussione sugli spazi comuni.

Come in ogni buon condominio.