Home Acqua e Territorio Piacenza, Lodi, Cremona e Pavia insieme contro il bracconaggio sul Po

Piacenza, Lodi, Cremona e Pavia insieme contro il bracconaggio sul Po

1819
0
CONDIVIDI

“La scelta di organizzare in modo congiunto condividendo mezzi e uomini – spiega Il Presidente della Provincia di Lodi Soldati –  è una prima risposta per provare a presidiare al meglio il territorio, comunque con la consapevolezza che serve anche dell’altro”

Al palazzo della Provincia di Lodi, incontro congiunto tra le Province di Lodi, Piacenza, Cremona e Pavia sul contrasto e contenimento dei fenomeni di bracconaggio nei corsi d’acqua dei rispettivi territori e in particolare nel fiume Po, letteralmente saccheggiati da bracconieri anche attraverso strumenti tipici dei pescatori di professione. All’incontro erano presenti per Lodi il Presidente Soldati, per Piacenza il Presidente Rolleri, per Cremona il Presidente Vezzini e per Pavia il Comandante della Polizia Provinciale. Presenti anche le Polizie Provinciali di Lodi e Cremona. L’incontro ha preso in esame i regolamenti sulla pesca delle rispettive Province, verificandone il sostanziale allineamento sul piano generale, registrando altresì il cambiamento normativo che investe le Province, e che nello specifico, sulla sponda Emiliana, ha già visto le competenze sull’ittico venatorio passare alla Regione dal 1° gennaio 2016, mentre sulla sponda Lombarda ciò avverrà a partire dal 1° aprile 2016.

Leggi l’articolo su ilpiacenza.it