Home Acqua e Territorio Razzìe di pesci con la corrente elettrica: i predoni non si fermano

Razzìe di pesci con la corrente elettrica: i predoni non si fermano

743
0
CONDIVIDI

E’ di nuovo emergenza bracconieri sul fiume Po: bande di malviventi che per riuscire a prendere tanto pesce con poca fatica utilizzano le batterie dei camion. Un sistema rapido quanto atroce: scaricando la corrente in acqua, stordiscono i pesci presenti nel raggio di 30-40 metri, poi li raccolgono con le reti da pesca. Alcuni, soprattutto i più piccoli, muoiono, ma la maggior parte sopravvive e si riprende, diventando merce di scambio per i mercati dell’est Europa, specialmente la Romania.

Leggi l’articolo su cremonaoggi.it