Home Arte, Cultura, Spettacoli 31 concerti lungo il Po tra i gioielli del Polesine

31 concerti lungo il Po tra i gioielli del Polesine

391
0
CONDIVIDI
Eroica Giovanile Orchestra, direttore Luca Paccagnella

Sono 31 i concerti programmati, da qui alla fine dell’anno, tra i gioielli artistici della provincia di Rovigo. La rassegna è iniziata venerdì 11 maggio nella chiesa del Cristo a Rovigo e si concluderà in dicembre in Rotonda, tempio della città.

L’iniziativa,  inserita nel progetto culturale ‘The sound of stone – Architetture sonore. I suoni del Po” gode del patrocinio della Regione del Veneto e della Provincia di Rovigo ed è inserita nel progetto regionale denominato Architetture Sonore. L’idea è nata dall’associazione Eroica Giovane Orchestra di Rovigo che ha ottenuto, per la qualità della proposta, da subito il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Rovigo e la collaborazione della Provincia e dei 24 comuni ospitanti i concerti previsti nella rassegna.

I concerti si svolgeranno a Rovigo, Adria, Arquà Polesine,  Badia Polesine, Castelnovo Bariano, Canaro, Canda, Crespino, Ficarolo, Fiesso Umbertiano, Fratta Polesine, Guarda Veneta, Melara, Polesella, Pontecchio, Porto Viro, S. Bellino, Stienta, Taglio di Po, Trecenta, Villadose, Villanova del Ghebbo, Villanova Marchesana.

Scopo principale del progetto è la maggiore valorizzazione dei luoghi d’arte del Polesine da un punto di vista storico e architettonico, esaltandone le caratteristiche  e inserendole in un circuito di iniziative culturali di ampio respiro.

Sono 25  i giovani violoncellisti coinvolti,  molti dei quali vincitori di numerosi concorsi internazionali, che si esibiranno accanto al più noto musicista Paccagnella che, già direttore del Conservatorio Venezze,  con il Polesine conserva un legame molto forte. Nasce da una sua idea, nel 2015, la nuova formazione Aps Eroica Giovane Orchestra di Rovigoper promuovere l’Arte, nell’Arte per l’Arte attraverso i giovani eroi del futuro.