Home Cattive Notizie Grasso di maiale abbandonato lungo l’argine

Grasso di maiale abbandonato lungo l’argine

569
0
CONDIVIDI
Grasso di maiale, scarto di lavorazione abbandonato nei pressi del Canal Bianco

Non è vero che del maiale non si butta via niente. Ad esempio Tra Villamarzana e Frassinelle, pochi metri prima del ponte del Passo, lungo il Canal Bianco, del maiale qualche volta buttano via il grasso. Già tritato e tutto.

Questa storia ce l’ha raccontata “Rovigo in Diretta” ed è espressione di una cronaca locale in cui il fatto particolare diventa un simbolo, una bandiera che sventola coraggiosa sopra una montagna di cronache spesso più odiose e pericolose, ma che hanno tutte per soggetto il dispregio dell’ambiente.

Avete letto in questi giorni di discariche dismesse da decenni che, dopo le eccezionali piogge di dicembre, ricominciano a vomitare rifiuti che si credevano scomparsi nel passato. Avete appreso con angoscia come buona parte del suolo delle provincia di Rovigo sia stato inquinato da mafiosi e da aziende senza alcun tipo di scrupolo per la salute di tutti.

Siete stati informati che nelle acque che scorrono tra fiumi, canali e canalette intorno alle case e ai paesi ci sono sostanze che lì non dovrebbero essere. Vi siete resi conto con angoscia che sì, è vero, ne va della salute sul serio e non è più una questione di correttezza politica o di opportunità estetica o morale.

Quel baloccone di grasso tritato di maiale, tra una scarpata e un argine, è una vera allegoria del disgusto, una rappresentazione della malvivenza. E’ una provocazione estetica, morale e politica.

E’ arrivato il momento che ognuno di noi faccia la sua parte e che urli il suo disgusto. Non lo abbiamo ancora fatto con sufficiente decisione per l’amianto, per la plastica, per le scorie e per chissà che cosa altro.

Quel grasso tritato di maiale è l’ultima offesa che possiamo sopportare. Anzi che non sopportiamo proprio più. Adesso basta.