Home Arte, Cultura, Spettacoli Lo scatto vincitore di Obiettivo Terra 2020

Lo scatto vincitore di Obiettivo Terra 2020

565
0
CONDIVIDI

Il concorso fotografico Obiettivo Terra 2020 ha un vincitore. Si tratta di Samuele Parentella che ha visto premiato un suo ritratto di Martin Pescatore colto nel vivo di un momento di caccia. Casa del nostro bel pescatore è una riserva naturale di cui abbiamo recentemente parlato, la Palude di San Genuario, nella terra d’acqua del vercellese a pochi km dal grande fiume.

Samuele è un fotografo naturalista con decine e decine di scatti al suo attivo, quasi sempre uccelli colti nella loro quotidianità in aree libere. Un lavoro di pazienza e prontezza insieme. Sicuramente bella la foto ma perché proprio quella è stata scelta per partecipare al concorso? La risposta arriva da Samuele stesso: “ho scelto questo scatto per il soggetto molto bello e apprezzato ma soprattutto per il senso di dinamicità e libertà che la foto esprime. Per congelare questo istante ho dovuto usare un tempo di scatto di 1/3200 sec. ed è davvero incredibile vedere a così breve distanza l’azione di pesca del Martin Pescatore.” Questo coloratissimo uccello è tra l’altro una specie con “stato di conservazione sfavorevole in tutta Europa” a causa dell’inquinamento delle acque e alla canalizzazione di molti corsi d’acqua.

Appare così evidente l’importanza di una zona come quella della Palude di San Genuario che come lo stesso fotografo ci dice è uno “scrigno di biodiversità incredibile anche se attualmente minacciata dalla “nuova” tecnica di coltivazione del riso cosiddetta a secco, una tecnica agricola che mina il sottile equilibrio che ha garantito finora il mantenimento della avifauna e fauna locale”. Una zona umida naturale inserita in un’area fortemente coltivata da cui proviene la maggior quantità di riso coltivato nel nostro paese. Un difficile equilibrio il cui nodo centrale è costituito dall’acqua e dal nostro rapporto con essa.

Doppiamente bella la foto dunque: capace di emozionare, in grado di farci sentire ospiti partecipi di una vita fuori dal controllo umano ma anche capace di suggerire la storia, con le sue problematiche, che ne sta alla base.

Il concorso fotografico Obiettivo Terra, giunto alla sua 11° edizione, è stato indetto dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana Onlus con lo “scopo di sostenere le Aree Protette Italiane nel compito di difesa, valorizzazione e promozione del patrimonio ambientale”.