Home Cattive Notizie La zucchina americana soffoca le sponde

La zucchina americana soffoca le sponde

572
0
CONDIVIDI

Ci sono arrivate diverse segnalazioni a proposito di una nuova minaccia per le sponde e le golene del Grande Fiume. Le foto riprendono bellissimi panorami in cui pare che il bosco si stemperi in grandi colate di un verde intenso e tutto si mischi in un’omogenea e imprevedibile macchia di verde brillante e intenso.

Inquietante a vedersi e, pare adesso, molto pericolosa per il nostro ambiente fluviale. Si tratta della zucchina americana, importata come pianta ornamentale e finita anche tra le proposte per la nostra cucina.

Dai giardini alla terra pare che il passo sia stato molto breve. La zucchina americana non solo forma una manto molto bello a vedersi, ma si sviluppa attaccandosi al tronco degli alberi di ogni specie arrivando a soffocarli con i suoi tralci ed impedendo alla luce del sole di compiere la sintesi clorofilliana, uccidendoli.

A fine della stagione, dell’albero assalito, non rimane che un tronco con i rami nudi di foglie: una pianta morta per soffocazione. A quanto ci riferiscono, l’invasione di zucchina americana sta assumendo “dimensioni apocalittiche”. Chilometri di sponde ed ettari di golene sono sommersi dalla zucchina di importazione. Centinaia di alberi sono già morti per soffocamento.

Di questa vicenda si stanno ora occupando gruppi di vogatori a di appassionati dell’ambiente fluviale del Cremonese.  Ma non ci sembra che, con una situazione del genere, ci sia spazio unicamente per il volontariato: dovrebbero occuparsene gli enti preposti dopo un’attenta valutazione del fenomeno. Sarebbe il momento di includere la zucchina americana tra le specie aliene e darsi da fare per coordinare interventi mirati per contenere il fenomeno.