Home Acqua e Territorio Consorzio Villoresi: al via la Settimana della Bonifica

Consorzio Villoresi: al via la Settimana della Bonifica

364
0
CONDIVIDI

Comunicato a cura di Ufficio stampa Consorzio ETVilloresi –  L’Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue (ANBI) promuove ogni anno la Settimana della Bonifica, un evento finalizzato alla valorizzazione delle attività svolte dai Consorzi di bonifica nel territorio nazionale.

Anche quest’anno il Consorzio Est Ticino Villoresi (ETVilloresi) aderisce e, nella terza settimana del mese di maggio, offre al pubblico la possibilità di visitare alcuni punti di interesse presenti sul territorio, come il Museo Emeroteca delle Acque di Castano Primo (MI), il Museo della Bonifica di Chignolo PO (PV) e, a Somma Lombardo (VA), la Diga di Panperduto, in raccordo con Ester Produzioni che gestisce in loco l’ostello e gli altri servizi turistico-ricreativi creati. Verrà inoltre riproposta, presso il Kayak Groane Fit di Garbagnate Milanese (località Fametta) – durante l’Open Day promosso dal gestore, l’ASD Virtus Senago – la mostra consortile Acquachefà.

Quest’anno l’iniziativa si inserisce anche nell’ambito di Sul Filo dell’Acqua in Lombardia, il progetto cofinanziato da Fondazione Cariplo di cui ETVilloresi è capofila, che intende valorizzare alcuni poli culturali del Consorzio e del Parco del Ticino, tra cui proprio i Musei di Castano Primo e di Chignolo Po e quello delle Acque Italo-Svizzere di Panperduto.

Museo Emeroteca Storica delle Acque Villoresi a Castano Primo, inaugurato nell’anno 2015, racconta l’evoluzione dei principali fatti storici che hanno portato all’edificazione del canale Villoresi e alla progressiva configurazione dell’attuale Consorzio. Una serie di tavole presentano la figura di Eugenio Villoresi, la costruzione e l’inaugurazione della Diga di Panperduto e introducono nello spazio dove sono raccolti pannelli informativi che restituiscono i dettagli tecnico-ingegneristici di manufatti che permettono ancora oggi di regolare le acque che scorrono nei canali.
Una serie di utensili, strumenti di regolazione e oggetti storici completano l’allestimento del sito contribuendo a rendere estremamente concreta e reale la ricostruzione di come avveniva il lavoro sui canali attraverso anche l’evoluzione delle tecniche idrauliche. Il Museo è ospitato presso l’edificio di via Corio, già sede del Museo Civico Cittadino, che può vantare opere di Gaetano Previati.

Dal 19 al 24 maggio 2018, il Museo Emeroteca delle Acque, offrirà visite guidate gratuite, che si svolgeranno ogni martedì e giovedì mattina dalle 9.00 alle 12.30sabato 19 maggio dalle 14.00 alle 18.00 e domenica 20 maggio dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.

Per informazioni e prenotazioni: Consorzio ETVilloresi, info@etvilloresi.it

Inaugurato nell’aprile 2012, il Museo della Bonifica di Chignolo Po è ospitato nella vecchia Chiavica sul Reale, un edificio del 1842 di grande interesse storico, idraulico e architettonico. Il Reale è un grande canale colatore che permette di allontanare le acque dalle zone basse di questa parte di territorio della provincia di Pavia verso il fiume Po.

Il Museo della Bonifica offre una possibilità unica per capire nel concreto cosa significa “bonifica”; esso coniuga presente, passato e futuro ed è la prova tangibile dei benefici che la bonifica ha portato in questi territori da sempre condizionati dalla loro morfologia disegnata dal fiume.

Il Museo della Bonifica si trova in località Bosco di Chignolo Po.

Tra il 21 e il 27 maggio 2018, sarà possibile prenotare visite guidate gratuite al Museo e alla Chiavica del Reale,dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 o in altri orari previo accordo.

Domenica 27 maggio sono in programma due visite aperte alle ore 15.30 e alle ore 16.30.

Per informazioni e prenotazioni: Consorzio ETVilloresi, info@etvilloresi.it 

Il Museo delle Acque Italo-Svizzere, sito al centro dell’isola di Confurto, si integra perfettamente con l’ambiente e il territorio circostante. I visitatori potranno cogliere l’essenzialità dell’acqua per la vita umana e naturale, riconoscendo il valore della sua multifunzionalità come elemento primario per l’agricoltura, l’alimentazione, il paesaggio e per la produzione di energia elettrica. L’antico edificio, destinato un tempo alle attrezzature per la manutenzione, è stato modernamente ristrutturato pur mantenendo le caratteristiche originarie.

Sul pavimento del Museo è stata realizzata una mappa in scala 1:1.500 del territorio che da Sesto Calende conduce fino a Vizzola, per illustrare l’origine, la storia e la complessità strutturale e funzionale del bacino idraulico italo-svizzero del Ticino. Nella sala polifunzionale del Museo delle Acque Italo-Svizzere (di circa 150 mq) è possibile ospitare convegni, mostre,workshop, laboratori didattici ed eventi.

Il 26-27 maggio Panperduto ospiterà l’evento LA VISIONE DI UN GENIO – Viaggio ai tempi di Leonardo (26 maggio 14.00-18.00 e 27 maggio 10.00-12.00 e 14.00-18.00); ingresso libero.

Per informazioni: Panperduto 0331.259752; www.panperduto.it e https://quellidelsessantatre.blogspot.it

Rispetto all’iniziativa della Settimana della Bonifica, gli sportivi (ma non solo) curiosi di conoscere la multifunzionalità dell’acqua gestita dal Consorzio, potranno visitare il prossimo 20 maggio (10.00-17.00), presso il Kayak Groane Fit di Garbagnate Milanese (località Fametta) – durante l’Open Day promosso dal gestore, l’ASD Virtus Senago – la rassegnaAcquachefà. Il Centro Kayak è stato realizzato dal Consorzio, in previsione di Expo Milano 2015, in alcuni spazi del casello di guardiania idraulica di proprietà del Consorzio e successivamente dati in gestione all’Associazione sportiva.

Per informazioni: Kayak Groane Fit, kayakgroanefit@gmail.com