Home Acqua e Territorio Il lockdown non ferma gli incontri della Riserva MaB UNESCO PoGrande

Il lockdown non ferma gli incontri della Riserva MaB UNESCO PoGrande

514
0
CONDIVIDI

Da venerdì 19 un ciclo di cinque webinar (23-24-26 Marzo e 16 Aprile) per tutti coloro che ancora non hanno fornito il loro contributo al Piano di Azione che va delineandosi. Oltre agli amministratori pubblici sarà il turno di Fondi, Unioni, Federazioni, Alleanze, ordini professionali, associazioni di categoria, associazioni ambientali e culturali, aziende e imprese, banche e fondazioni, centri di formazione e altri ancora.

Iscriviti qui: https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_xIctxMpSQqW871Yj88eT4A

Vedi il programma degli incontri.

Il periodo di lockdown non ferma l’attività della Riserva MaB UNESCO PoGrande che, a partire da venerdì prossimo, 19 Marzo, organizzerà online cinque importanti appuntamenti per consolidare il rapporto coi territori attraverso la ricognizione delle proposte per focalizzare il Piano di Azione condiviso con le singole realtà nelle diverse aree; realtà che sempre di più stanno rispondendo in modo propositivo e fattivo al processo di costruzione di un comune denominatore per giungere ai definitivi progetti che caratterizzeranno le prossime fasi della attività corale.

Gli appuntamenti messi in calendario dalla Segreteria Tecnica di PoGrande si fonderanno infatti sul confronto, già avviato, con i portatori d’interesse presenti all’interno della stessa Riserva MaB allargando però la partecipazione a tutti quei soggetti che ancora non hanno avuto l’opportunità di esprimersi e che grazie a questa iniziativa potranno fornire un rilevante contributo di idee e suggerimenti mirati. Per tutti coloro che fossero interessati sul sito www.pogrande.it è già disponibile il programma dettagliato delle giornate con le istruzioni per la registrazione agli eventi.

Nel corso del primo webinar, previsto per questo venerdì 19 Marzo, a partire dalle ore 10, verrà presentata l’attività in corso e la struttura dei Laboratori Territoriali che si svolgeranno nelle successive tre giornate (23-24-26 marzo); i tre laboratori saranno strutturati sulla base delle linee strategiche emerse durante il percorso di partecipazione e guideranno il Piano d’Azione della Riserva.

23 Marzo «PRODOTTI, FILIERE E SERVIZI».

Gli Obiettivi: Potenziamento del tessuto economico e miglioramento dei livelli di competitività (capacità di impresa) e resilienza per gli operatori dei diversi settori produttivi; sostegno alle filiere produttive lungo il fiume; riduzione dell’impatto sociale ed economico della crisi pandemica Covid-19; miglioramento dei livelli di accessibilità, accoglienza e fruibilità dei territori fluviali (rispetto all’offerta turistica e alle comunità locali residenti); miglioramento della governance locale e della governance multilivello.

24 Marzo «INFRASTRUTTURE BLU/VERDI E SERVIZI ECOSISTEMICI»

Obiettivi: Miglioramento dei livelli di qualità dell’acqua e di qualità di vita; miglioramento dei livelli di sicurezza ed efficienza delle infrastrutture, del territorio, delle comunità e dei livelli di benessere e sostenibilità delle risorse territoriali; accrescimento della consapevolezza e “responsabilità territoriale” a favore della tutela attiva della Riserva di Biosfera MAB PoGrande (formazione e ricerca); miglioramento dei livelli di adattamento al cambiamento climatico.

26 Marzo «MUSEI, BIBLIOTECHE E PATRIMONIO CULTURALE DIFFUSO, PERCORSI DEDICATI PER SCUOLE E GIOVANI»

Obiettivi: Recupero dell’identità locale costruita nel rapporto con il fiume; accrescimento della conoscenza e maggiore consapevolezza del patrimonio culturale lungo il fiume, sensibilizzazione e responsabilizzazione territoriale a favore della tutela attiva e valorizzazione della Riserva di Biosfera MAB PoGrande (formazione e ricerca); contrasto alla marginalità, al calo demografico e al depauperamento dell’attrattività dei territori della Riserva di Biosfera MAB PoGrande; contrasto alla dispersione scolastica e alla fuga dei giovani favorendone il coinvolgimento, implementando le occasioni di lavoro e di formazione delle competenze scolastiche sulle realtà territoriali (progetti di alternanza scuola/lavoro).

Le giornate di Laboratorio sono organizzate attraverso l’utilizzo di stanze virtuali sulla piattaforma che consentiranno un confronto diretto tra i partecipanti suddivisi per gruppi, in funzione degli argomenti trattati in ciascun Laboratorio Territoriale.Ogni stanza avrà un referente della Riserva MaB UNESCO PoGrande che coordinerà gli interventi e raccoglierà i contributi.

Infine, l’ultimo appuntamento del ciclo di approfondimento il 16 Aprile, vedrà un webinar conclusivo dove si presenteranno gli esiti degli incontri e i successivi passaggi per l’operatività della RiservaMaB UNESCO PoGrande.

Oltre agli amministratori, soggetti pubblici e di partenariato pubblico/privato, gli incontri sono particolarmente rivolti a quei portatori d’interesse che operano all’interno dell’area di PoGrande e non hanno ancora avuto modo di portare il proprio contributo. Tra questi, ad esempio: le organizzazioni e gruppi di interesse anche a livello nazionale (Fondi, Unioni, Federazioni, Alleanze, ecc.), gli ordini professionali, le associazioni di categoria, le associazioni ambientali e culturali, aziende e imprese, banche e fondazioni, centri di formazione e altri ancora.