Home Acqua e Territorio Ciclovia Torino-Venezia, firmato il protocollo d’intesa per VENTO

Ciclovia Torino-Venezia, firmato il protocollo d’intesa per VENTO

962
0
CONDIVIDI

E’ stato firmato domenica 12 maggio in piazza del Cannone a Milano il protocollo d’intesa per VENTO, l’idea di ciclovia lungo il fiume Po che connette Torino a Venezia. Una via dedicata alle biciclette lunga 679 km: non soltanto un percorso attrezzato, ma un’infrastruttura capace di creare occupazione e di stimolare, sostengono gli ideatori, un’economia fiorente incentrata sulla tutela dell’ambiente e del paesaggio, sul green job, sul turismo sostenibile.

Il progetto è frutto del lavoro del dipartimento Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano, che ha analizzato i possibili percorsi e individuato un tracciato che, con alcuni accorgimenti, può trasformarsi in un promettente volano economico, portando in Italia esperienze che in altri Paesi europei stanno dando ottimi risultati. Per realizzarla occorrerebbero circa 80 milioni di euro: in parte già esiste, in parte è da realizzare e mettere in sicurezza. Il 15 percento del percorso è già attrezzato e in sicurezza, il 42 per cento necessita di pochi interventi per trasformare tratti di strada esistenti e poco utilizzati in ciclovia. Il resto è da costruire, anche se con semplici accorgimenti tecnici. Un lavoro che impiegherebbe tre anni a compiersi.

Le prime firmatarie del protocollo d’intesa sono Torino, Milano e Venezia, le tre grandi città che si collocano sull’asse del percorso e che hanno creduto fortemente a VENTO sin dalla sua prima presentazione. Le città daranno sostegno al progetto e promuoveranno azioni di sensibilizzazione verso gli organi centrali dello Stato. Nel contempo, lanciano una campagna di adesioni rivolta ad altri enti locali del territorio interessato e alle Regioni.

In occasione della firma del protocollo è stato lanciato il VENTO biciTour: un viaggio attraverso il percorso progettato in partenza da Torino domenica 26 maggio, in occasione del Bike Pride, con arrivo a Venezia domenica 2 giugno, Festa della Repubblica. Il team del Politecnico di Milano, accompagnato dalle istituzioni e associazioni aderenti, ripercorrerà in otto giorni l’intero tracciato della ciclovia, organizzando eventi tematici in ciascun punto tappa: Torino, Morano sul Po, Casale Monferrato, Pecetto di Valenza, Pavia, Piacenza, Cremona, Boretto, San Benedetto Po, Pieve di Coriano, Ferrara, Taglio di Po, Chioggia, Venezia e, prima della partenza del tour, a Venaria Reale.