Home contratti di fiume Contratto di Fiume per Ferrara: le proposte del Tavolo di Negoziazione

Contratto di Fiume per Ferrara: le proposte del Tavolo di Negoziazione

321
0
CONDIVIDI

Oggi, 4 ottobre 22 dalle 16.30 alle 18.30 nella sala del Consorzio Wunderkammer ultimo incontro pubblico del processo partecipativo.

Dai problemi alle proposte. Il progetto Verso un Contratto di Fiume per Ferrara ha avviato il Tavolo di Negoziazione che si impegnerà a redigere le linee guida per una nuova e più efficace gestione e valorizzazione dei corsi d’acqua che attraversano la città estense. 

Insieme ai promotori del percorso – coordinato da Fiumana in collaborazione con il Comune di Ferrara, Csv Terre Estensi, Ilturco e Rete Giustizia Climatica Ferrara – hanno deciso di aderire al tavolo numerose istituzioni e associazioni. Tra le istituzioni: Arpae e Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile della Regione Emilia-Romagna, Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara. Tra le associazioni: AMF – Scuola di Musica Moderna, Arcipesca, Associazione Alto Volano, Assonautica, Basso Profilo, Canoa Club, Centro Canoa Beppe Mazza, Consorzio Wunderkammer, Delta Sup, I Barcar ad Puatel, Metropoli di Paesaggio, Terre del Po di Primaro. 

Il primo incontro del Tavolo è servito a definire le criticità prioritarie da affrontare – emerse attraverso gli incontri pubblici e i laboratori svolti in primavera – e le possibili soluzioni da attuare. Tra le proposte emerse: riunioni operative periodiche tra gli enti preposti alla gestione del territorio, sinergie volte a reperire i finanziamenti necessari per rendere navigabili le vie d’acqua che oggi lo sono solo formalmente o potenzialmente; una piattaforma che faciliti la comunicazione tra gli enti e i cittadini; iniziative che coinvolgano gli abitanti nel monitoraggio ambientale e veicolino una maggiore conoscenza del patrimonio locale; una rete per la promozione turistica integrata, che comprenda le varie strutture collocate lungo le sponde. Prenderanno spunto da questi elementi le linee guida del futuro Contratto di Fiume, che saranno discusse, vagliate, corrette e approvate martedì 4 ottobre, in occasione dell’ultimo incontro pubblico del progetto, che si svolgerà presso Consorzio Wunderkammer. 

La composizione del Tavolo, prima e dopo questa data, resta aperta e qualunque ente abbia interesse a partecipare è invitato a prendere contatto con il coordinamento del progetto, che nel frattempo si è dotato di un Comitato di Garanzia Locale. Fanno parte di questo organo, la cui funzione è controllare il corretto svolgimento del percorso partecipato: Francesca Cigala, Irene Bortolotti, Claudio Mosca.

Per conoscere il progetto Verso un Contratto di Fiume per Ferrara, sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, si può fare riferimento al sito www.contrattodifiumeferrara.it. Qui si trovano i report degli incontri pubblici e dei laboratori svolti, la sintesi della prima riunione del Tavolo di Negoziazione e una serie di altri documenti e materiali utili a capire cosa significa e come funziona lo strumento del Contratto di Fiume. 

Approfondimenti  e domande: info@contrattodifiumeferrara.it