Home Emilia Romagna Domenica 23 maggio: Una raccolta di plastica mai vista lungo il Po

Domenica 23 maggio: Una raccolta di plastica mai vista lungo il Po

595
0
CONDIVIDI

Domenica 23 maggio 2021 si terrà l’evento Un Po prima del Mare organizzato da Plastic Free Onlus, l’associazione operativa su tutta la penisola per sensibilizzare sulla tematica dell’inquinamento da plastica.

Il problema dei rifiuti trasportati dal Grande Fiume lo si conosce bene e proprio da un’idea di Paolo Monesi polesano doc, referente Plastic Free e ora project manager dell’evento, che è nato questo progetto di pulizia e sensibilizzazione. “Sono nato e cresciuto a Ficarolo, con il Po a due passi e spesso ho visto passare e depositare rifiuti lungo le sponde e se si frequentano le spiagge sia del rodigino che del ferrarese, ben chiaro si osserva il problema dei rifiuti che invadono il mare e che ad ogni mareggiata vengono riversati sulle spiagge e scogli”.

Ecco nascere l’organizzare di questo grande evento di pulizia che coinvolge tutte le quattro regioni attraversate dal corso del Grande Fiume. Lo scopo chiaramente non è solo pulire sponde e argini del Po, ma anche accendere i riflettori sul problema dell’inquinamento fluviale, dal momento che i corsi d’acqua sono i principali vettori dei rifiuti urbani che inevitabilmente finiscono nei mari impattando sull’ecosistema marino e di riflesso, sul nostro.

Domenica 23 maggio saranno dunque ben 48 le tappe di pulizia dal Piemonte alla foce. Unirsi all’azione di pulizia è un grande segnale di coscienza civile e morale, di rispetto e amore per il territorio e il pianeta.

Domenica si potranno percorrere gli argini ed i percorsi nel verde a ridosso del fiume e se il livello dell’acqua lo permetterà, si potrà accedere alle golene dove i rifiuti si depositano in maggiore quantità.

In provincia di Ferrara gli appuntamenti di raccolta sono 5, da monte si potrà partecipare a Bondeno partendo dalla Rocca Possente di Stellata, poi nel comune di Ferrara saremo nel magnifico e magico Bosco di Porporana, altro appuntamento nel comune sarà a Pontelagoscuro per una passeggiata ecologica nel bosco golenale, verso valle troviamo il comune di Riva del Po e in località Berra ci si concentrerà nella pulizia della zona del traghetto ed infine nel comune di Comacchio al Lido di Volano si potrà partecipare ad una passeggiata ecologica sull’alveo antico del Po di Volano.

C’è tanto da fare per contrastare l’inquinamento sul Po ma questo evento rappresenta una svolta. E’ un evento storico, mai realizzato prima in Italia.

Invitiamo tutti ad iscriversi e partecipare numerosi, lo dobbiamo al nostro stupendo fiume e al mare.

Per maggiori dettagli sui singoli appuntamenti è possibile entrare nella pagina Facebook Plastic Free Ferrara, mentre per registrarsi gratuitamente è sufficiente accedere alla pagina web ed iscriversi alla raccolta desiderata

https://www.plasticfreeonlus.it/calendario-eventi/

Inoltre sul ponte che collega Ficarolo e Bondeno sulla sponda destra verrà posizionato un innovativo sistema di monitoraggio dei rifiuti galleggianti chiamato River Eye “Occhio sul fiume” che verrà installato dagli ingegneri della start up Blue Eco Line che attraverso un software di intelligenza artificiale analizzerà migliaia di immagini che verranno trasmesse dalle telecamere poste per alcune settimane sul ponte tra Ficarolo e Bondeno grazie al supporto dell’ufficio tecnico del Comune di Ficarolo. Il monitoraggio servirà a presentare dati scientifici sulla reale quantità di rifiuti plastici che il fiume, suo malgrado, trasporta al mare. I primi dati saranno presentati dai tecnici il 23 maggio a Ficarolo in occasione della raccolta organizzata da Plastic Free.

La Onlus, nata nemmeno due anni fa, è riuscita con i suoi tanti progetti a spiccare nel panorama dell’ambientalismo nazionale e ormai è attiva ovunque, grazie anche alla sua concretezza e alla presenza capillare degli oltre 800 referenti.