Home Acqua e Territorio La firma del MITE per la rinaturalizzazione del Po

La firma del MITE per la rinaturalizzazione del Po

375
0
CONDIVIDI

Il ministero della Transizione ecologica ha firmato il progetto per la rinaturazione dell’area del Po e che coinvolge tutti gli enti interessati di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Il Progetto, del valore complessivo di circa 360 milioni di euro, è uno degli importanti impegni previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza di cui il Mite è responsabile. Si tratta di un investimento che interesserà l’intero bacino del fiume in cui ricadono fra l’altro, 37 Siti Natura 2000 e la Riserva MAB Po Grande.

Il Po, infatti, è una delle sei aree prioritarie per la connettività ecologica e l’adattamento ai cambiamenti climatici, dove avviare una diffusa azione di ripristino ambientale, rappresentando un primo passo per la più grande e importante azione di recupero ecologico e di adattamento nel nostro Paese.

L’eccessiva “canalizzazione” dell’alveo e il consumo di suolo, che ha visto negli ultimi 50 anni una significativa perdita di aree di esondazione naturale con la riduzione dei servizi ecosistemici, hanno aumentato il rischio idrogeologico e la frammentazione degli habitat naturali. E’ quindi indispensabile avviare una diffusa azione di rinaturalizzazione lungo tutta l’area per riattivare i processi naturali e favorire il recupero della connettività longitudinale e trasversale del grande fiume.

Continua a leggere qui https://www.italpress.com/pnrr-360-mln-per-il-progetto-di-rinaturazione-dellarea-del-po/