Home in Vetrina La prossima settimana a Torino parte la SilverSkiff

La prossima settimana a Torino parte la SilverSkiff

1032
0
CONDIVIDI

Ritorna, anche quest’anno, la gara SIlver e Kinder Skiff, giunta alla sua XXIII edizione, che si terrà a Torino sabato 8 e domenica 9 novembre. La partenza sarà,  per entrambe le giornate, davanti alla Reale Società Canottieri Cerea, lungo le rive del Po. Per maggiori info sulla manifestazione e le iscrizioni visitare il sito: silverskiff.org

La storia della Regata Silver Skiff

La SilverSkiff, gara unica nel suo genere in Italia, è nata nel 1992 quando il socio Cerea Vittorio Soave, libraio antiquario e appassionato praticante di canottaggio fin dagli anni ’50, lancia la sfida ai singolisti della Cerea e delle altre società torinesi sul percorso Cerea-Isolotto di Moncalieri-Cerea, per un totale di 11 km.

La gara si svolse alle 13.00 di un giorno feriale e vide la partecipazione di una decina di persone, destinate a salire ad una quindicina nel successivo 1993.

Nel 1994 la gara entrò a far parte del calendario regionale della Federazione Italiana di Canottaggio, come gara riservata agli atleti masters (over 28): i partecipanti furono 24.

Nel 1995, 27 furono i partecipanti alla competizione.

Nel 1996 la gara, prima limitata alle categorie masters maschili e femminili, venne aperta agli atleti senior A (dai 19 anni in poi) ed agli juniores (17-18 anni); i partecipanti salirono a 58.

Nel 1997 la gara entrò a far parte del calendario nazionale della Federazione Italiana di Canottaggio ed i partecipanti delle varie categorie salirono a 69.

Nel 1998 i partecipanti furono 90.

Nel 1999 venne aperta la partecipazione anche alle categorie ragazzi (15-16 anni) e senior pesi leggeri (over 19 peso max 72,5 kg.).

Il sabato fu anche disputata per la prima volta la regata Kinder Skiff sulla distanza di 4 km., riservata alle categorie allievi B, allievi C e cadetti (rispettivamente 11-12 anni, 13 anni, 14 anni). Parteciparono in 137 al Silver Skiff ed in 79 al Kinder Skiff.

Nel 2000 l’alluvione che il 15 ottobre colpì gravemente Torino rese il fiume difficilmente navigabile e fu necessario abbreviare il Silver Skiff ad un percorso di 8 km. non essendo praticabile il tratto verso Moncalieri. I partecipanti al Silver Skiff furono solo 99, diminuzione derivante anche dalla circostanza che solo in extremis si riuscì a rendere navigabile parte del fiume, mentre precedentemente si dava quasi per certo l’annullamento della competizione. Al Kinder Skiff i partecipanti furono 60.

Nel 2001 è stata inserita anche la categoria esordienti (over 17 tesserati per la prima volta alla FIC).

Le incertezze del dopo 11 settembre, aggiunte alla chiusura del Traforo del Monte Bianco, di quello del Gottardo ed alle lunghe code al Frejus non agevolarono certo la partecipazione, e tuttavia si ebbero 78 atleti al Kinder Skiff e 129 al Silver Skiff. Di 39 clubs di Italia, Francia, Svizzera e Spagna

Alla gara parteciparono quattro campioni del mondo, il parigino Vincent Malizewski, il portoghese Bruno Mascarenhas e gli italiani Filippo Mannucci ed Elia Luini. Quest’ultimo, anche vice campione Olimpico, stabilì il nuovo record del percorso.

Nel 2002 il Tofeo SilverSkiff è entrato a far parte del Calendario Internazionale della FISA (Federation Internationale des Societes d’Aviron), ricevendo così l’ufficiale consacrazione di Regata Internazionale; si noti che in tale calendario figurano solo altre due gare italiane.

All’edizione 2002 i partecipanti al Kinder Skiff sono stati 106, 174 invece hanno gareggiato al Silverskiff, appartenenti a 49 clubs di Austria, Francia, Spagna, Svizzera, Serbia, Italia; la Serbia è stata presente a livello di squadra nazionale, con 8 atleti. La vittoria maschile è andata al campione del mondo Bertini (FFOO), quella femminile alla Brugo (Esperia), singolista italiana ai campionati del mondo.

Nel 2003 è stata inserita nel SilverSkiff anche la Categoria Under 23, sicchè ora sono previste tutte le categorie FISA.

Al KinderSkiff hanno partecipato 115 giovanissimi, al SilverSkiff ben 207 atleti provenienti da Messico, Brasile, Gran Bretagna, Danimarca, Germania, Svizzera, Spagna, Francia, Austria ed Italia; tra loro i campionissimi tedeschi Willms e Volkert (2 ori ed un bronzo olimpico, 6 titoli mondiali), lo spagnolo Rubio, la campionessa britannica Pauls, gli iridati Miani, Lodigiani e Pasqualini. Andrè Willms ha vinto stabilendo il nuovo record del percorso.

All’edizione 2004 gli iscritti al Silverskiff sono stati 226 provenienti da 14 nazioni di 3 continenti, gli iscritti al Kinderskiff 141 provenienti da Italia e Slovenia.

Nel 2005 hanno concluso il Silverskiff ben 273 equipaggi provenienti da Canada, USA, Norvegia, Svezia, Estonia, Bielorussia, Danimarca, Olanda, Gran Bretagna, Germania, Spagna, Francia, Svizzera, Austria, Slovenia ed Italia. Tra loro l’oro e l’argento in skiff delle Olimpiadi di Atene, Tufte e Jaanson, L’oro femminile Karsten, medagliati alle Olimpiadi ed ai campionati del mondo quali Sartori, Luini, Pettinari, Gattinoni, Bertini, Messina, Altobelli, Tuccinardi, Bosco, Cursaru, Sancassani, Miani, Pasqualini, Tranquilli. Nel Kinderskiff ben 162 atleti di Italia e Slovenia hanno concluso la gara.

Domenica 12 novembre si è disputato il trofeo Silver Skiff, che ha avuto la presenza di ben 376 equipaggi appartenenti a 100 società sportive di 18 nazioni di cinque continenti (USA, Egitto, Turchia, Canada, Nuova Zelanda, Australia, Svezia, Gran Bretagna, Olanda Norvegia, Estonia, Bielorussia, Svizzera, Austria, Francia, Slovenia e Italia).

Nel 2006 gli iscritti sono stati 386 alla Silver e 181 alla Kinder, divenuta internazionale per la partecipazione di giovani atleti inglesi e tedeschi. La regata ha avuto elevatissimi contenuti tecnici come dimostrano la vittoria ottenuta dai due campioni del mondo 2006 in singolo (Drysdale, Nuova Zelanda in campo maschile, Karsten Bielorussia in campo femminile), che hanno battuto numerosi campioni mondiali e medagliati olimpici, cui si sono uniti numerosissimi atleti masters di ogni età, fino al francese Giovannoni ora di 80 anni e finalista alle olimpiadi di Helsinki nel 1952. Erano presenti 10 medaglie olimpiche e 105 mondiali.

Nel 2007 il Cantiere Filippi Lido diviene sponsor tecnico della manifestazione e porta a Torino una trentina di imbarcazioni di primo livello, mettendole a disposizione per gli iscritti provenienti da paesi lontani.

In questo anno si è tenuta la prima edizione della gara riservata all’adaptive rowing per gli atleti disabili. Gli iscritti erano in numero di 10 e la regata è stata vinta da Daniele Stefanoni, atleta della Gavirate.

Domenica 11 novembre si è tenuta la Silver Skiff, con 440 iscritti.

Il vincitore assoluto è stato il neozelandese Drysdale, campione del mondo in carica in singolo, seguito da Elia Luini e da Lorenzo Bestini, atleti della nostra nazionale e probabili olimpici a Pechino 2008.

La gara femminile è stata vinta dall’americana Guerette, medaglia di bronzo ai campionati mondiali 2007 in singolo.

L’edizione 2007 della Silver ha visto la partecipazione di ben 30 atleti statunitensi e di numerosi altri atleti e masters porovenienti da Canada, Australia, Nuova Zelanda, Egitto, Norvegia, Svezia, Inghilterra, Olanda, Germania, Svizzera, Austria, Slovenia, Francia e Italia a dimostrare la dimensione sempre più mondiale dell’evento.

Nel 2008 si è raggiunto il record di partecipanti con 520 iscritti per la Silver e oltre 200 per la Kinder. Il vincitore assoluto è stato il neozelandese Drysdale, campione del mondo in carica e medaglia di bronzo alle recenti Olimpiadi di Pechino, seguito da Michele Sivigny, statunitense, e da Franco Sancassani, atleta della nostra nazionale. Il vincitore, che si è aggiudicato la regata per la terza volta consecutiva, ha ottenuto anche il trofeo Silver Skiff, splendida riproduzione artigianale in legno e argento di un singolo.

La gara femminile è stata vinta dalla ceca Knapkova, finalista in singolo a Pechino, seguita dall’americana Guerette, medaglia d’argento alle Olimpiadi, e dalla italiana Gabriella Bascelli, atleta di spicco della nazionale italiana.

Nel 2010 ben 519 atleti hanno terminato il percorso del Silver Skiff e 263 quello del Kinderskiff. Lo sloveno Cop ha vinto la regata maschile davanti a Sivigny ed a Bertini, mentre in campo femminile si è affermata Mae Joyce Gay (USA) davanti a Pamela Weisshaupt (CH) e Eliane Waser (CH). www.silverskiff.org