Home ... ma Anche La rottura dell’argine del secchia non era prevedibile. Le nutrie non c’entrano

La rottura dell’argine del secchia non era prevedibile. Le nutrie non c’entrano

1325
0
CONDIVIDI

 

Lo ha detto Luigi Fortunato, direttore di Aipo (l’agenzia interregionale per il fiume Po) nel corso dell’audizione della commissione dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna di ieri: “Aipo non ha un’autonomia di bilancio per le manutenzioni per le quali occorre una programmazione” durante l’emergenza a Modena “su di noi c’è stata una baraonda mediatica”.

Leggi l’articolo su Il Resto del Carlino