Home Cattive Notizie Tragedia nel Secchia: morta anche la terza sorella

Tragedia nel Secchia: morta anche la terza sorella

486
0
CONDIVIDI

di Gian Luigi Casalgrandi

E’ morta anche Khaoula Louahbi, 21 anni, recuperata ancora viva dal fiume Secchia il 4 agosto scorso, mentre faceva il bagno con due sorelle di 18 e 9 anni, Hajar e Khadija, morte annegate, invece, quel giorno. Khaoula era ricoverata all’ospedale di Baggiovara nel reparto di Neurorianimazione; le sue condizioni, già compromesse al momento del ricovero, si sono ulteriormente aggravate ieri pomeriggio, quando ha cessato di vivere. Distrutti dal dolore i genitori e famigliari, che hanno appreso la notizia al ritorno dal Marocco, dove si erano recati per i funerali delle altre due figlie, seppellite nel paese d’origine, dove il padre Abdelhak ha detto portarà anche la terza delle sfortunate sorelle.
Khaoula, studentessa di Ingegneria Meccanica all’Università di Modena, era una ragazza estroversa, allineata con i tempi – dice chi la conosceva – molto attenta alla famiglia e ai problemi della società d’oggi.
Quel giorno, alla ricerca di un po’ di refrigerio, erano entrate in tratto del fiume, dove l’acqua era poco profonda (tratto ripreso in precedenza in un video fatto vedere ai genitori perché le lasciassero andare). Proprio Khaoula, la più grande, aveva poi deciso di raggiungere una vicina isoletta, che nascondeva però una profonda buca dove si è consumata la tragedia, una delle peggiori che la gente del Secchia, ricordi.

Sullo stesso argomento leggi anche:

Lutto cittadino a Sassuolo per le bambine annegate nel Secchia: vogliamo parlarne?