Home Buone Notizie Volontari liberano in Po pesce pregiato

Volontari liberano in Po pesce pregiato

1068
0
CONDIVIDI

Melara (RO). Riporta la Gazzetta di Mantova che l’altra mattina le golene aperte da Ficarolo a Melara (al confine tra Rodigino e Mantovano) sono state monitorate da una quarantina di giovani volontari alla ricerca di pesce pregiato, specialmente carpe, da liberare nel Po: sono esemplari rimasti prigionieri di specchi d’acqua formatisi con le piene primaverili e ormai in via di prosciugamento. I gruppi presenti: Umbre di Rottanova; Padova Carp Team; Asi Amici del Fiume Canaro; Consorzio Carpisti Polesani; Giacche Verdi; pescatori della zona insieme a un sommozzatore. Si tratta di un team collaudato che controlla le acque interne a livello ittico, ecologico e di tutela.
La polizia provinciale di Rovigo ha a disposizione pochi agenti e mezzi sempre più scarsi per la prevenzione e repressione venatoria e per il monitoraggio di fiumi e canali irrigui d’estate. “Grazie alla collaborazione del mondo pescasportivo – sottolinea l’ispettore provinciale Leonardi – e a questi gruppi, siamo presenti sul territorio per la tutela del patrimonio ittico. Abbiamo controllato una vasta area e lo faremo ancora per scoraggiare i pescatori di frodo e liberare pesce nel Po. Si auspica la collaborazione con la polizia provinciale mantovana”.